Amanda Ahola è una ragazza di 22 anni, viene dalla Finlandia ed è diventata protagonista del reality "E! Botched", il programma che racconta le storie delle persone che hanno messo a rischio la loro vita con la chirurgia plastica. E' finita per la prima volta sotto i ferri non appena ha compiuto 18 anni e da allora ha capito che era quello il suo destino. Desiderosa di avere un seno prorompente, ha fatto un ritocchino al décolleté, diventando letteralmente ossessionata dagli interventi estetici.

Si è rifatta il naso, la bocca, ha ingrandito ancora di più il seno ed è ricorsa a una dozzina di altre operazioni, sognando di somigliare a una vera e propria bambola. "Il mio desiderio è essere identica a una bambola del sesso, voglio avere delle forme esagerate. Per me la chirurgia è molto meglio del sesso, mi fa sentire più soddisfatta", ha spiegato la 22enne, che nel corso degli anni è arrivata a spendere oltre 5.000 dollari, ovvero quasi 4.500 euro, solo per avere un naso perfetto. Nel momento in cui ha fatto l'ultimo ritocco al seno, però, ha rischiato di perdere la vita.

Nonostante il risultato corrispondesse alle sue aspettative, ha avuto una terribile reazione allergica all'anestetico, arrivando a perdere i sensi. Si è svegliata in terapia intensiva, rimanendo ricoverata in ospedale per giorni. Per fortuna, tutto si è risolto per il meglio, Amanda è riuscita a salvarsi ma, nonostante abbia provato un'esperienza di pre-morte, non si pente affatto della sua scelta. Oggi continua a pianificare i prossimi interventi chirurgici, incurante del fatto che potrebbe essere incredibilmente pericoloso.