Alizée Poulicek è una modella di 30 anni e nel 2008 è diventata famosa dopo aver vinto il concorso di bellezza Miss Belgio. Di recente ha pubblicato uno scatto controverso sul suo profilo social: si è infatti immolata con un finto occhio nero realizzato con il make-up. Ecco perché lo ha fatto.

La modella conio finto occhio nero

Qualche giorno fa l'ex Miss Belgio Alizée vincitrice del concorso di bellezza nel 2008 ha postato su Instagram una foto che ha fatto molto discutere. La modella è apparsa infatti in primo piano con un occhio viola, proprio come se fosse stata vittima di un pestaggio. Nella didascalia ha scritto: "Sono sopravvissuta perché il fuoco in me brucia più intensamente del fuoco intorno a mela mostra in primo piano". Sono stati moltissimi quelli che hanno pensato subito al peggio, credendo che quella fosse una confessione per denunciare una violenza domestica subita ma, prima che tutto si trasformasse in un enorme malinteso, la Poulicek ci ha tenuto a chiarire la cosa: si trattava solo di una messa in scena.

L'ex Miss ha spiegato di aver realizzato quell'occhio nero con il make-up e di aver usato un proverbio di Joshua Graham come didascalia. Il suo obiettivo? Non solo sensibilizzare l'opinione pubblica su un problema tanto diffuso e spesso sottovalutato come la violenza sulle donne ma anche presentare il nuovo progetto artistico a cui ha preso parte. E' infatti la protagonista di un servizio fotografico realizzato da un'artista che ha deciso di raccontare le storie di donne maltrattate, picchiate, abusate ma che, nonostante ciò, non si sono volute arrendere. Quale sarà la sua prossima trovata?