Da qualche giorno non si parla d'altro: su Facebook è nata da qualche tempo una pagina, Project Harpoon , che inneggia alla magrezza proponendo immagini di modelle, star a donne curry ritoccate al limite dell'anoressia, sostenendo che la magrezza sia meglio delle curve.

Il messaggio è chiaro: i chili di troppo non sono ammessi, la donna magra è più bella della donna curvy. L'hashtag #ThinnerBeauty raccoglie tutte le immagini fotoritoccate sui social mostrando il corpo curvy e burroso a confronto con lo stesso corpo in versione magra. La differenza è abissale ed è subito scattato l'allarme anoressia: promuovendo corpi magri ed esili non si aiutano di certo tutte quelle ragazzine con qualche chilo di troppo che si sentono subito imperfette. A preoccupare sono la miriade di commenti che sostengono il progetto e che apprezzano il corpo magro della ragazza, nonostante sia a volte sproporzionato rispetto al suo viso e alle sue forme naturali.

I commenti fortunatamente non sono tutti positivi, e ci sono anche aspre critiche nei confronti di questi grafici: le ragazze raffigurate infatti hanno dei visi meravigliosi, e non sono di certo le curve burrose a renderle meno attraenti. C'è persino che chiede agli amministratori della pagina se non hanno niente di meglio da fare nel loro tempo libero, ma sembra proprio che il fenomeno stia riscuotendo sempre più successo, tanto che, dopo Facebook, Project Harpoon, che sta a indicare "Healthy and Responsible People Overcoming Obesity Now", cioè persone sane e responsabili che combattono l'obesità adesso, è approdato su Tumblr dove si legge l'intento della pagina "Nell'attuale società, un recente impulso della tendenza "pro- obesità" e "l'accettazione di grassi" ha spianato la strada per molte persone che hanno rinunciato all'esercizio e alla salute in generale. Questa pagina ha lo scopo di dimostrare che l'essere magro va bene! La vergogna della propria magrezza non è accettabile"