allergia

Rossore agli occhi, gola secca e prurito in ogni dove? E’ arrivata con una puntualità svizzera anche questa volta la tanto attesa allergia ai pollini. Credevamo di averla un po’ posticipata per il clima non del tutto primaverile che ci ha accompagnati fino ad ora. Questa volta per combattere le fastidiosissime allergie stagionali è nato il sito internet www.meteopolline.it capace di aiutarci a prevenire i fastidi. Il sito è attivo per tutto il periodo interessato dalle allergie, dal mese di aprile fino ad ottobre. Capace di venire incontro a tutte le esigenze del soggetto allergico, il sito riesce a fornire precisamente i dati sulla concentrazione che nell’aria c’è dei pollini a seconda delle condizioni meteo e dell’area geografica in cui ci si trova. Una cartina geografica suddivide l’Italia in macroaree: Alpi, Pianura Padana, Centro Adriatico e Puglia da un lato; Nord Tirreno, Sud Tirreno, Calabria, Sicilia e Sardegna dall’altro.

Oltre alla suddivisione per zone, il grande contributo che il sito fornisce è di suddividere le piante in base alle famiglie ed ai relativi periodi di allergia, per meglio identificarne i fattori scatenanti. Un’apposita sezione è dedicata alle cure ed ai rimedi che sono previsti contro le allergie per cercare di dare un po’ di sollievo e un’intera rubrica tratta l’arrossamento degli occhi con indicazioni specifiche a seconda dei sintomi. Per tutti quelli che dovessero nutrire dubbi di qualunque genere, per chi volesse trovare delle risposte dettagliate alle proprie curiosità c’è anche la cartella delle domande più frequenti che sono state fatte, una sorta di prontuario da poter consultare. Un vademecum a parte, infine, da rispettare rigorosamente per chi manifesta i primi sintomi dell’allergia.