Pam Aguilar è una ragazza di 17 anni, viene da Seattle e 10 anni fa è rimasta vittima di un grave incidente che le ha causato gravissime ustioni su viso, collo, braccia e torace. E’ stata per 4 mesi in coma farmacologico, ha subito 40 trapianti di pelle per ridurre le cicatrici ma, una volta risvegliatasi, si è ritrovata con un aspetto stravolto. La cosa le ha causato non pochi imbarazzi e disagi, visto che è stata presa di mira anche dai bulli che la chiamavano “mostro”.

Appena uscita dall’ospedale, non aveva il coraggio di uscire di casa senza un cappello che le copriva completamente il viso, solo dopo ha cominciato a ricorrere a fondotinta e trucchi pesanti pur di non mostrare i segni di quella terribile esperienza. “E’ stato un momento difficile per me, ero più piccola e mi nascondevo dietro ai capelli e al make-up”, ha spiegato la ragazza, ricordando quel periodo drammatico. Oggi, però è cresciuta e, a un decennio di distanza, ha deciso di dare una svolta alla sua vita, rivelando per la prima volta le cicatrici che porta sul viso.

Ho accettato quello che è successo, non posso fare niente per cambiarlo. Ora mi sento a mio agio con il mio aspetto”, ha dichiarato Pam. Ha capito che è inutile nascondere le cicatrici, sono ormai parte di lei e non andranno mai più via. Certo, non è stato semplice e ha impiegato anni prima di amarsi così com'è ma alla fine ce l'ha fatta. Pam va fiera del suo aspetto e ha intenzione di ricorrere al make-up solo quando vorrà apparire più curata. Il suo sogno ora è diventare una truccatrice professionista per aiutare tutti quelli che, come lei, hanno il volto stravolto dalle ustioni.