Solo pochi mesi fa, Rupi Kaur aveva fatto molto discutere per aver postato sui social una sua foto con il pantalone sporco di sangue mestruale. La cosa aveva scatenato così tanto l’indignazione pubblica che quell’immagine era stata rimossa da Instagram poco dopo. Oggi, Louelle Denor, una studentessa della Temple University di Scranton, in Pennsylvania,  ha riprovato a mostrare il sangue del ciclo sui social.

Ha caricato infatti la foto della sua coppetta mestruale insanguinata con la didascalia: “Ho capito che le donne vengono censurate quando mostrano il loro sangue mestruale, anche senza nudità. Questa è una stupidaggine. Se questo sangue fosse stato quello di un dito lacerato, non ci sarebbero stati problemi. Invece questa è sangue della mia vagina, mi succede ogni mese”. La reazione degli utenti del web è stata incredibilmente forte. Alcuni le consigliano di farsi una doccia, altri di lavarsi le mani ed altri ancora addirittura di uccidersi.

Il numero elevato di reazioni negative che ho attirato mi dimostra che non potevo fare cosa migliore che caricare quella foto. Tuttavia, ho ricevuto anche complimenti ed attestati di stima da altri utenti Facebook”, ha spiegato Louelle. Il suo gesto naturalmente voleva essere provocatorio. Per lei è inaccettabile che si guardano senza battere ciglio immagini di una violenza estrema e che poi ci si sconvolge di fronte al sangue vaginale, che dovrebbe invece essere considerato simbolo di fertilità. Le mestruazioni sono una cosa naturale, perché ancora oggi sono considerate qualcosa di scandaloso da nascondere?

It's come to my attention that women are having their images removed for showing menstrual blood (and no nudity). This is very seriously fucked up. If this was a picture of blood from a finger laceration, there'd be no issue. Yes, this blood is from my #vagina . It happens every month. The thing I'm holding in my hand is a #softcup #menstrualcup and it's awesome but messy to remove. #periodblood ————————————————————————- #menstrualblood #iamafeminist #feminism nism #feminist #equality #menstruation #blood #bloodyfingers #periodshame #havingmyperiod ————————————————————————- ❌❌❌FOR THE FULL EXPLANATION AND DEFENSE OF THIS IMAGE, READ goo.gl/9tSAeY❌❌❌ ————————————————————————- Update: Instagram says that no one had their accounts banned for menstrual blood, rather, individual pictures had been removed. And while Instagram has no explicit policy against menstrual blood, they have removed such photos citing their nebulous community standards. Some of these photos have been restored and some have not. As you can see, mine remains up, which is great. When I posted this image, I had read otherwise – that Instagram had banned accounts. But now knowing that this was not the case, I think it's important to make this clarification. ❌❌FEEL FREE TO USE THIS IMAGE. NO PERMISSIONS NECESSARY ❌❌

A post shared by Louelle Denor (@louelle_louelle_) on