Cara Delevingne è una delle star poi famose e seguite al mondo che, a differenza di molte altre celebrities del suo calibro, non ha mai avuto paura di rivelare il suo aspetto "al naturale" con tanto di difetti e imperfezioni. Addirittura è arrivata a ritirarsi dalle passerelle solo perché il mondo della moda la rendeva così stressata da farla soffrire di psoriasi. Nell'ultimo anno ha fatto scalpore per essersi rasata a zero ma quello che ha fatto di recente ha lasciato ancora una volta senza parole i fan. La modella si è infatti ribellata all'uso di Photoshop.

Cara Delevingne si ribella all'uso di Photoshop.

Cara Delevingne è una provocatrice nata e qualche giorno fa ha trovato il modo ideale per dimostrare che il patinato mondo dello spettacolo nasconde innumerevoli falsità. Ha infatti postato su Instagram una foto molto particolare in cui appare una guancia ricoperta di brufoli causati dall'acne in primo piano con su scritto: "Mi sono rotta il ***** di Photoshop". "Nella didascalia ha poi scritto: "E' così sbagliato che se avessi scattato quella foto a me stessa, allora non avrei potuto postarla".

A post shared by Cara Delevingne (@caradelevingne) on

Il viso ritratto, però, non è quello di Cara, la modella si è limitata a condividere uno degli scatti della raccolta #AcneIsNormal del fotografo Peter De Vito. Quest'ultimo si è voluto schierare apertamente contro il fotoritocco, mostrando la bellezza dei visi segnati dall'acne e definendo Photoshop una sorta di censura per mascherare delle imperfezioni naturali. Il motivo per cui la Delevingne ha condiviso un'immagine simile? Invitare i followers a riflettere sul tema della perfezione. Nella maggior parte dei casi, le foto delle copertine e dei social sono ritoccate e rispecchiano un ideale di bellezza inesistente e irraggiungibile.