Amelia Perrin ha 19 anni, viene dall’Essex, studia presso l’università Royal Holloway e di recente è diventata protagonista di una storia assurda. E’ stata costretta a firmare i suoi selfie dopo aver scoperto che venivano utilizzati senza permesso su dei profili falsi.  Gli scatti venivano usati in siti di incontri per ingannare il pubblico e spesso erano affiancati anche ad altre foto di nudo senza volto che non le appartenevano.

Amelia ha un aspetto molto procace e non perde occasione per mostrare le sue curve sui social, è proprio questo suo look provocante ad aver attirato moltissimi "truffatori". Attualmente è Miss Sud Est 2015 e si è accorta del furto d’identità quando un fotografo l’ha contattata su Facebook affermando di averla già vista su un sito di incontri. Da allora, si è messa ad indagare ed ha trovato moltissimi profili su Instagram e Pinterest che utilizzavano le sue foto con dei nomi inventati. “Alcuni avevano caricato tutte le foto con il maggior numero di like ed avevano tagliato il mio viso”, ha spiegato Amelia.

Quando poi ha provato a chiedere spiegazioni ad uno degli utenti con le sue foto, è stata bloccata. “So che dovrei prenderlo come un complimento. Sono molte le persone che utilizzano le mie foto come se fossi una star, ma la cosa mi infastidisce tantissimo”, ha dichiarato la ragazza. Attualmente, insieme a tutti gli amici sta segnalando ogni profilo fasullo con la speranza che vengano cancellati definitivamente dai social. Se i furti di identità dovessero continuare ancora, Amelia ha intenzione di rivolgersi alle forze dell’ordine.