Rosie Waterland è una famosa scrittrice e comica australiana, ha 31 anni ed è diventata nota grazie a romanzi come "The Anti-Cool Girl" e "Every Lie I've Ever Told", nei quali racconta delle lotte contro il bullismo online. Nonostante la sua vita possa sembrare desiderabile all'apparenza, in verità combatte ogni giorno contro un terribile male: la depressione.

Anche se si tratta di qualcosa di intimo, ha deciso di aprirsi sui social, condividendo con i followers un commovente post in cui parla della malattia mentale. La star ha scritto:

Nelle ultime settimane ho vissuto alcuni momenti difficili che mi hanno aiutato a capire alcune cose. In primo luogo, ho risposto a dei brutti tweet sul femminismo e sull'eccessivo maschilismo in tv. Ho ricevuto dei terribili commenti sul mio corpo quando ho posato per una campagna di intimo, poi una relazione si è chiusa in modo inaspettato. La depressione è depressione e, anche se ho cercato di affrontarla personalmente, non è andata via.

Mental illness strikes again. See you all soon x

A post shared by Rosie Waterland (@rosiewaterland) on

Insomma, Rosie non sarebbe riuscita a sostenere le parole offensive ricevute dopo aver posato in intimo per un servizio fotografico. Visto che stava già combattendo contro la depressione da ben due anni senza riuscire a uscirne, la cosa non ha fatto altro che peggiorare il suo stato di salute. Certo, ha avuto dei periodi in cui si è sentita più sollevata, ad esempio quando ha finito il suo secondo libro o ha fatto una tournée con lo spettacolo scritto da lei, ma non è stata capace di migliorare. Il motivo per cui ne ha parlato su Instagram? Far capire alle persone che è importante dare il giusto peso alle proprie parole, visto che potrebbero avere un effetto devastante sui destinatari.