Le piante perenni non hanno uno stelo legnoso e, di solito, non hanno un ciclo di vita annuale: vanno a riposo in inverno e rifioriscono in primavera, inoltre necessitano di poca acqua e di un terreno leggero. Possono avere vita lunga e fioriscono in un periodo che va dai 3 ai 5 mesi. Quelle che fioriscono dopo la primavera, in inverno perdono la loro struttura vegetativa, vanno cioè a riposo, riuscendo a sopravvivere anche a temperature gelide per poi rifiorire in primavera. Sono l'ideale per arredare terrazze e balconi, basta scegliere quelle che si prestano alle dimensioni di una fioriera o di piccoli vasi. Quindi, quando parliamo di balcone dobbiamo vedere di quanto spazio disponiamo perché le piante perenni sono, di solito, arbustive e crescono con il passare del tempo. La scelta deve essere fatta anche in base all'esposizione al sole o meno del nostro balcone, così da scegliere la pianta perenne più adatta.

Quanti tipi di piante perenni esistono?

Prima di vedere quali sono le piante perenni che possiamo coltivare sul nostro balcone o terrazzo scopriamo quali sono le principali tipologie. Possono essere:

  • da giardino
  • fiorite
  • da bordatura
  • tappezzanti
  • rustiche
  • a cascata
  • con fiori rossi
  • con fiori blu
  • perenni e annuali
  • a lunga fioritura
  • resistenti alla siccità

La scelta della pianta perenne andrà fatta, oltre che in base al tipo di pianta che più ci piace, anche valutando se il nostro balcone o terrazzo è all'ombra o al sole, se vogliamo coltivare la pianta perenne in vaso o la vogliamo cascante.

Piante perenni da balcone che amano il sole

Vediamo quali sono quelle da vaso o cascanti che crescono meglio in posizione soleggiata.

Piante da vaso

Rhodiola rosea: è una pianta perenne e sempreverde, molto resistente al freddo. Quando fiorisce, in estate, si ricopre di fiori gialli. Ama stare al sole e ha bisogno di essere innaffiata abbondantemente solo quando il terriccio è secco.

Primula: hanno una fioritura molto precoce, le prime fioriscono in inverno, resistono quindi al freddo e al gelo. Le primule in vaso fioriscono da gennaio fino a maggio. Sono fiori gradevoli di piccole dimensioni, amano il terreno umido ma attenzione ai ristagni. Ama il sole ma soprattutto le prime ore del mattino.

Lewisia cotyledon: pianta molto amata per decorare balconi, ha bisogno di un terreno roccioso e si estende molto in termini di ampiezza.predilige il solo e deve essere innaffiata moderatamente.

Piante cascanti

Geranio: è tra le piante da balcone più conosciute, i suoi fiori sono colorati. Fioriscono in estate o nella prima parte dell'autunno. Nei periodi caldi bisogna innaffiarli regolarmente evitando i ristagni di acqua. Amano il sole ma, in inverno non sopportano molto il freddo, quindi meglio coprirle o ripararle dal freddo.

Brascicome: ha fiori blu, viola o bianchi e i suoi rami sono ricadenti, vengono utilizzati anche con altre piante in contenitori appesi. È una pianta annuale che richiede innaffiature regolare ma teme i ristagni d'acqua. I suoi fiori compaiono da maggio e fino all'autunno, quindi daranno colore al balcone fino ai primi freddi.

Campanula: è bianca o blu, la più facile da coltivare è la carpatica che inizia a fiorire in primavera e per tutta l'estate. Richiede innaffiature regolari e, oltre che sul balcone, è adatta anche da coltivare in vasi appesi da tenere in casa, in una zona luminosa,dato che, nonostante ami il sole, cresce bene anche a mezz'ombra.

Piante perenni da balcone che amano l'ombra

Scopriamo quali sono più adatte a balconi e terrazzi con esposizione al nord o comunque con poca luce.

Da vaso

Camelia: pianta perenne e sempreverde che ama le zone d'ombra, in caso di freddo vanno però messe al riparo ma non in un luogo riscaldato. Il terriccio deve essere acido e ben drenato.

Ciclamino: è una delle piante perenni più utilizzate per colorare e decorare i balconi, ama le zone a mezz'ombra e fiorisce in autunno e in inverno. Nel periodo della fioritura ha bisogno di essere innaffiato più spesso mentre, in estate solo saltuariamente.

Acero nano: pianta perenne sempreverde che cresce meglio riparata dal sole. Sopporta bene freddo e gelo e ha bisogno di molta acqua nel periodo estivo. Può essere potata in primavera.

Piante cascanti

Lobelia: è una pianta cascante dai fiori blu ed ha bellissime foglie verdi o bronzo molto decorative. Ha bisogno di un terreno ricco con una parte di terra di bosco. Può essere disposta in cesti appesi, su bordature o sui balconi e davanzali. La fioritura va dalla primavera all'estate. Se tenuta in luoghi riparati fiorisce anche in inverno.

Ortensie: sono perfette per le zone d'ombra e generano una gran quantità di fiori con sfumature che vanno dal lilla, al celeste, al verde. Sono resistenti ai parassiti  e si adattano ad ogni tipo di terreno. Bisogna innaffiarle regolarmente e drenarle bene.

Petunie: un'altra specie ricadente molto bella, ha colori che vanno dal bianco al porpora fino al blu. Ha bisogno di tanta acqua per crescere bene e sono ideali per terrazzi esposti al nord.

Piante perenni resistenti al freddo e al gelo

Oltre all'esposizione, per le piante perenni e sempreverdi, è importante anche la temperatura, soprattutto quando parliamo di climi particolarmente freddi. Per i climi con gelate frequenti e temperature rigide (fino a -15 gradi), l'unica pianta che può essere lasciata fuori al balcone è l‘erica, arbusto fiorito abituato a climi alpini. In luoghi in cui la temperatura non scendo sotto i 5 gradi andranno bene il ficus e il fior di cera. Nelle città del nord dove la temperatura non scende sotto i -5 gradi potete coltivare su balcone le clematis e il vaniglione, arbusti che garantiscono una bella fioritura.