Annalise Mishler è una ragazza di 22 anni, viene dalla California e qualche anno fa ha rischiato di morire a causa dell'anoressia. Essendo poco più che maggiorenne, si è fatta influenzare da tutti coloro che le dicevano che essere magra l'avrebbe resa felice, non rendendosi conto del fatto che smettere di mangiare le avrebbe creato non pochi problemi. Nel periodo peggiore della sua vita era arrivata a pesare poco più di 25 chili, soffriva di insonnia, di problemi cardiaci e tutti erano preoccupati per la sua salute.

All'inizio i medici credevano che si trattasse di anoressia, poi sono arrivati alla diagnosi definitiva: disturbo evitante-restrittivo nell'assunzione di cibo, dovuto al fatto che aveva subito un abuso sessuale da piccola, che le faceva odiare la sensazione di pienezza. Nel 2014 ha trovato il coraggio di chiedere aiuto a degli esperti e lentamente la sua vita è cambiata. Oggi, appare completamente, ha messo su più di 22 chili, ha cambiato radicalmente dieta, pratica esercizio fisico regolarmente ed è diventata una personal trainer. Consuma 6.500 calorie al giorno e, così facendo, si tiene tonica e in forma.

Non di rado pubblica su Instagram delle foto in cui è magrissima, così da dimostrare a tutti quelli che soffrono di disturbi alimentari che è possibile uscirne. "Ho attraversato l'oscurità ma sono ancora qui oggi con il sorriso sulle labbra, la carne sulle ossa e la luce negli occhi", ha scritto Annalise in un post pubblicato su Instagram. Il suo obiettivo è aiutare tutti quelli che stanno affrontando "l'inferno" a causa di un'insana ossessione per il cibo: spera che la sua storia possa essere una fonte di ispirazione.