Con il caldo della stagione estiva spesso non ci si rende conto dei pericoli che incombono sui più piccoli. Per proteggerli dal caldo si adottano metodi che possono rivelarsi al contrario dannosi per i bambini, e soprattutto pericolosi.

Alcune mamme per esempio, hanno l'abitudine di coprire il proprio bimbo con una leggera coperta per proteggere i loro piccoli dalle temperature e dai raggi solari, ma potrebbe essere un gesto davvero pericoloso. A rivelarlo è stato un pediatra dell’ospedale per l’infanzia di Stoccolma, il dott. Svante Norgren che al giornale Svenka Dagbladet ha spiegato come il passeggino possa trasformarsi in un thermos: “All’interno del passeggino inizia a fare molto caldo, un po’ come in un thermos. Vi è infatti una cattiva circolazione dell’aria e la coperta rende difficile osservare il bambino nel passeggino”.

A dimostrarlo non è stato solo il pediatra ma anche un esperimento svolto dallo stesso giornale, che ha provato a lasciare due passeggini sotto il sole svedese tra le 11.30 e le 13.00, uno con una coperta e uno senza. Dopo 90 minuti il passeggino senza coperta ha riportato la temperatura di 22°, mentre dopo solo 30 minuti il passeggino con la coperta raggiungeva già i 34° e a fine esperimento era arrivato ben a 37°. Ciò dimostra che i bambini, se vengono coperti, posso essere a rischio: la temperatura corporea si alza notevolmente e sudando molto di meno rispetto agli adulti rischiano di non riuscire a stabilizzarla. Fondamentale quindi evitare di coprire i più piccoli e farli bere tanto, sorvegliandoli continuamente per evitare gli effetti collaterali che possono essere causati dalle alte temperature.