Sappiamo tutti che per essere in forma e in buona salute si dovrebbe fare regolarmente esercizio fisico ma il più delle volte non troviamo il tempo e la voglia di farlo. Anche se i sensi di colpa ci travolgono, non riusciamo a fare a meno di rimanere sul divano al termine di una faticosa giornata di lavoro. Una ricerca pubblicata sul Journal of Neurophysiology  ha scoperto però che non serve necessariamente sudare per rendere i propri muscoli più forti.

Il dottor Michael Mosley e il suo team hanno capito che immaginare di fare esercizio fisico può avere incredibili risultati sul corpo. Non è un caso che le immagini mentali vengano utilizzate anche dagli atleti professionisti per avere un maggiore vantaggio sugli avversari e, a differenza di quanto ci si potrebbe aspettare, la cosa funziona anche sui “comuni mortali”. Facendo un esercizio “mentale” almeno cinque volte alla settimana per un mese, i muscoli risultano più sviluppati, fino ad arrivare a dei miglioramenti tra l’8 e il 33%.

E’ un risultato straordinario, sfruttando il pensiero, i volontari hanno cominciato a usare più fibre muscolari. Non sviluppano più muscoli ma li utilizzano meglio”, ha dichiarato il dottore che ha condotto lo studio. Il motivo per cui accade una cosa simile è molto semplice: le immagini stimolano il cervello che a sua volta attiva dei muscoli altrimenti assopiti. Insomma, pare proprio che il sogno di tutti i pigri si sia avverato: fare palestra “con il pensiero” può essere molto più efficace di quanto si creda. Attenzione però, nulla ha gli stessi benefici dell’attività fisica vera e propria.