Ma Jie è una bambina cinese di soli 7 anni e di recente è stata colpita da una patologia molto rara. Improvvisamente le è salita una febbre altissima e le sono comparse una serie di bolle su braccia, gambe e lingua. In poco più di una settimana, la pelle del suo corpo ha cominciato a staccarsi completamente.

E’ stata ricoverata nell’ospedale di Hangzhou, nella Cina orientale, e i medici le hanno comunicato che è affetta da una malattia grave, chiamata sindrome dei bambini farfalla che rende la cute e le mucose particolarmente fragili, proprio come se i piccoli fossero delle farfalle. Ma è arrivata in ospedale quando ormai le era scomparsa quasi tutta la pelle del corpo ed infatti l’unica soluzione per guarire è stato un trapianto, che però potrebbe portare altri tipi di complicazioni. La bimba è infatti ancora in terapia intensiva, nonostante l’operazione si sia conclusa con successo. La malattia colpisce solo una persona su 17.000, specialmente prima dei 30 anni, e porta spesso ad infezioni gravi che provocano il cancro alla pelle.

Ma è stata adottata quando era una neonata, ma quando è finita in ospedale i suoi genitori adottivi hanno contattato quelli biologici. Ancora oggi sono tutti in apprensione. “Qualunque cosa accada questa bambina è venuta a casa mia e devo salvarla a tutti i costi. Le parlerò dei suoi veri genitori quando avrà 18 anni, a quel punto dovrà essere lei a decidere con chi stare”, ha spiegato la mamma adottiva. L’unica speranza di tutti i suoi familiari è che Ma riesca a superare la fase critica e che possa continuare a vivere in modo spensierato come tutte le sue coetanee.