Sammy Mbatha è una ragazza di 38 anni, viene da Basingstoke e ha vissuto un'esperienza traumatica. Era il Natale del 2011 e stava facendo una vacanza in Zimbabwe con la famiglia quando ha peso il figlio Victor di 8 anni. Il piccolo è rimasto vittima di un incidente, è caduto su un cavo elettrico e ha perso la vita fulminato, lasciando i genitori nella più totale tristezza.

La cosa peggiore è che in molti, non conoscendo la sua straziante storia, le domandavano se aspettasse un bambino o se ne avesse avuti in passato, visto che aveva la pelle flaccida sulla pancia. Naturalmente, ogni volta che accadeva, Sammy ricordava il dolce figlio e non riusciva a fare a meno di piangere. "Non sapevo cosa dire. Non volevo farli sentire imbarazzanti raccontando loro di Victor. Parlavo solo del fatto che sarebbe stato difficile avere dei bambini", ha spiegato la donna. Se prima quella piccola imperfezione le ricordava di essere mamma di un piccolo meraviglioso, dopo la perdita era diventata un simbolo di sofferenza.

Per evitare che la gente le facesse ancora domande imbarazzanti, si è dunque sottoposta a un intervento da 6.000 sterline per eliminare quel grasso addominale. "Ora ho perso peso e nessuno mi chiede più se ho avuto figli. Parlo di Victor quando voglio e quando ne ho piacere", ha affermato Sammy. Oggi la 38enne va fiera del suo nuovo corpo, non ha più la "pancia da mamma" e si sente molto più bella. Porta sempre il ricordo di Victor con sé ma, dicendo addio a quel dettaglio fisico, è come se avesse riconquistato fiducia in se stessa.