Simone Anderson è una ragazza di 27 anni, viene da Auckland e fino a qualche tempo fa era in soprappeso. Era dipendente dal cibo, non riusciva a non mangiare snack e cibo spazzatura in continuazione e la cosa l'ha fatta lievitare, facendola sentire non poco imbarazzata. Era costretta a vivere come un'eremita, a causa dei chili di troppo doveva rinunciare ad attività semplici come una passeggiata in spiaggia con le amiche e, come se non bastasse, erano moltissimi i ragazzi che la prendevano in giro e che la definivano "brutta".

Consapevole del fatto che la situazione non poteva andare avanti così, soprattutto perché a lungo andare avrebbe messo in pericolo la sua salute, Simone ha deciso di optare per una svolta drastica. Nel 2014 si è sottoposta a un intervento chirurgico per dimagrire e, dopo aver associato quest'ultimo a una dieta sana e a degli allenamenti regolari, è stata capace di perdere ben 92 chili, passando da 169 a 77 chili. Per darsi forza e rimanere determinata ha documentato il suo "viaggio" sui social, dove ha costantemente mostrato i progressi raggiunti.

Il dimagrimento ha però avuto un unico effetto collaterale: l'ha lasciata con pelle in eccesso su tutto il corpo. E' proprio per raggiungere il corpo dei suoi sogni che si è sottoposta a un ultimo intervento, l'addominoplastica, che le ha permesso di dire addio alla pelle flaccida. Ora, a quasi 4 anni di distanza, ha finalmente sfoggiato il fisico che aveva sempre desiderato e non potrebbe essere più felice: finalmente si è presa la sua rivincita su tutti quegli uomini che l'avevano definita poco attraente.