Katerina Vasiliadis è una donna di 48 anni, viene dall'Australia e nella vita fa l'infermiera. Anche se oggi vanta una silhouette invidiabile per la sua età, fino a qualche tempo fa era in soprappeso. Negli ultimi 10 anni ha mangiato solo cibo spazzatura, lo usava come consolazione emotiva ma la cosa ha avuto dei terribili effetti sulla linea, tanto che era arrivata a pesare 136 kg nel periodo peggiore.

"Sono una mangiatrice emotiva, ogni volta che vivo degli alti e bassi mi rivolgo sempre al cibo per confortarmi", ha spiegato la donna, il cui menù giornaliero comprendeva patatine fritte, pizza, cioccolata, hamburger e bevande gasate. Era pienamente consapevole di avere un problema con il cibo, provava imbarazzo nel guardarsi allo specchio ma ha trovato la forza di reagire solo nel momento in cui si è scattata un selfie allo specchio in intimo. Rimasta scioccata, ha deciso di rimboccarsi le maniche e dare una svolta alla sua vita.

"Quando ho scattato quella foto in reggiseno e slip, mi si è spezzato il cuore. E' stato devastante guardarla", ha spiegato Katerina vergognandosi di se stessa. I medici le consigliavano di ricorrere a un intervento chirurgico ma, non potendo permetterselo, si è rivolta a un amico esperto di nutrizione. Ha dunque cominciato una dieta a base di pesce, verdure, pollo e frutta. Così facendo, in 9 mesi ha perso 58 chili, modificando in modo radicale la sua immagine. Oggi va fiera dei risultati raggiunti e consiglia a tutti di seguire il suo esempio. Basta avere un po' di determinazione per perdere peso, ora Katerina urla a gran voce: "Se sono riuscita a farlo io, possono farlo tutti"