Le vacanze di Natale sono arrivate quasi al termine, tra qualche giorno arriverà la Befana e porterà "tutte le feste via". E' una giornata particolarmente amata dai bambini che si ritrovano con le calze piene di biscotti, dolci e snack. Anche se è una tradizione che si tramanda di generazione in generazione sono ancora molti coloro che si chiedono qual è il motivo per cui la Befana "punisce" i bambini cattivi con il tanto temuto carbone.

Secondo la leggenda, la Befana sarebbe una vecchia signora che durante la notte del 6 gennaio vola su una scopa per riempire le calze dei più piccoli. Probabilmente ha origini pagane ed è collegata alla figura di Madre Natura e alla simbologia della rinascita, ciò darebbe una motivazione anche al suo aspetto anziano, visto che incarnerebbe l'anno vecchio che se ne va che lascia il posto al nuovo. Il motivo per cui porta dolci in abbondanza è semplice: qquando i Re Magi si stavano recando da Gesù Bambino con i loro dono, si sono rivolti a lei per conoscere la strada. Quest'ultima però si è rifiutata di aiutarli e, pentitasi dopo poco, ha cominciato a cercarli a casa portando con sé un cesto di dolci. Da allora, regala caramelle e biscotti ai bimbi buoni per farsi perdonare.

A tutti coloro che non si sono comportati bene nel corso dell'anno, però, mette anche del carbone dolce all'interno della calza. Si tratta di una sorta di ammonimento, un rimprovero che non vuole essere una vera e propria condanna. In alcuni casi, visto che la Befana non ama le cose monotone e vuole cambiare spesso i segni del suo castigo, porta anche sacchetti di cenere, pezzi di legno, trucioli, paglia o sassi. Tutti i bimbi che sono stati cattivi farebbero bene ad avere "paura", di sicuro il 6 gennaio verranno puniti dalla Befana.