Christin Cameron è una ragazza di 18 anni, viene da Flint, nel Michigan, studia arte alla Miami University e gli ultimi anni della sua vita sono stati molto difficili per lei, visto che si è ritrovata a combattere contro una malattia grave come l’anoressia. Ha sempre avuto la passione per la danza ma è stata proprio quest’ultima a farle vivere un incubo.

E’ sempre stata una bambina sana fino ai 14 anni, dopo che un determinato passo di danza non le riusciva bene, ha cominciato ad odiare il suo corpo e a perdere peso in modo spropositato, con la speranza che potesse raggiungere risultati migliori nella danza. “Una volta ero una bambina felice, poi il mio aspetto paffuto ha cominciato ad infastidirmi. Non sopportavo le mie guance, il mio viso e il mio corpo”, ha spiegato la ragazza. Era arrivata a pesare 37 chili e la mancanza di energia non solo la ha causato anche un crollo emotivo, ma le ha impedito di ballare. E’ stata solo la voglia di tornare ad esibirsi ad averla spinta a combattere e a mettere nuovamente su peso. Lentamente, è riuscita a vincere la sua battaglia, ma ancora oggi non ha superato il trauma mentale provocato dall'anoressia.

Oggi, Christin ha voluto condividere la sua storia raccontandosi in un video caricato su YouTube che ha ricevuto più di trenta mila visualizzazioni. La sua speranza è quella di convincere gli altri a non “glorificare” un corpo tanto magro da essere anoressico, ognuno è bello così com'è, bisogna accettarsi con i propri pregi e i propri difetti. Un disturbo alimentare tanto grave può rovinare la vita, anche se i suoi effetti vengono spesso sottovalutati.