Emily McClelland è una ragazza di 21 anni, viene da Londonderry, nell'Irlanda del Nord e nella vita fa la make-up artist. A differenza di molte sue colleghe, però, non ha una chioma lunga e fluente ma è completamente rasata. Quando aveva 16 anni ha cominciato a perdere i capelli e con il passare del tempo la situazione è peggiorata, tanto da essere rimasta con alcune zone della testa calve.

Nel momento in cui ha chiesto un consulto al medico di fiducia, le è stata diagnosticata l'alopecia e la cosa le ha provocato non pochi disagi. All'inizio si vergognava di quella condizione, cercava di nascondere le parti calve con cerotti, acconciature intricate, cappelli o con uno shampoo colorato ma a lungo andare i compagni di classe si sono accorti del problema. In molti l'hanno presa in giro, facendo notare a tutti quel particolare dettaglio e rendendola ancora più insicura.

"Quando mi hanno detto che ero calva in alcuni punti, mi sono sentita imbarazzata, alcuni hanno anche riso di me. Mi sentivo orribile", ha spiegato la ragazza ricordando quel periodo terribile. E' stato proprio in quel momento che ha cominciato a usare delle parrucche ma l'effetto non era assolutamente realistico. Oggi ha finalmente imparato ad accettarsi così com'è e da circa un anno ha messo in atto una scelta drastica: si è rasata completamente la testa. La cosa che non si sarebbe mai aspettata è che si sarebbe sentita più bella che mai. La sua speranza? Che una donna senza capelli non sia più considerata "anormale", il più delle volte potrebbe nascondere un problema di salute capace di creare non pochi disagi.