Sophia Chen è una ragazza di 20 anni, viene dal Colorado e la sua storia dovrebbe diventare una fonte d'ispirazione per tutti coloro che non riescono ad accettare le proprie imperfezioni. Aveva solo 16 anni quando ha cominciato a soffrire di psoriasi, una patologia cronica della pelle che provoca macchie e irritazioni, e da allora la sua vita è cambiata. All'inizio credeva che quei puntini fossero stati provocati da delle punture di insetto, poi è arrivata la diagnosi definitiva.

Con il passare del tempo il problema si è diffuso in ogni parte del corpo, rendendola persa e insicura, visto che si vergognava di mettere in mostra quei segni. Ha utilizzato diverse creme per curarsi ma nessuna è risultata efficace. Quando andava ancora a scuola si svegliava ogni mattina alle 6 solo per coprire le macchie con fondotinta e correttore, in maniera tale che nessuno si accorgesse del suo problema, ma a lungo andare è diventato incredibilmente frustrante.

Nel momento in cui è andata all'università ha capito che le cose non potevano continuare così e, complice il sostegno dei colleghi, ha imparato ad amarsi così com'è. "La mia coinquilina mi ha fatto capire che ero unica, mi ha detto che somigliavo a un ghepardo, altri mi dicevano che avevo una costellazione sulla pelle", ha spiegato la ragazza, che lentamente ha cominciato a sentirsi sexy e a suo agio con quel disturbo grazie alle approvazioni degli amici. Non è un caso che oggi sia diventata virale e che su Instagram conti oltre 207.000 followers. Il consiglio che dà a tutti? Di accettare il proprio aspetto a prescindere dai difetti e dalle imperfezioni.