Amy e Oliver Everatt hanno entrambi 33 anni, vengono da Langford, nel Nottinghamshire, e da tempo sognavano di avere un secondo bambino. La donna è rimasta incinta per ben 3 volte dopo aver partorito la prima figlia nel 2011 ma purtroppo la gravidanza non è mai andata a buon fine, si è ritrovata sempre di fronte a dei traumatici aborti spontanei. In tutti i casi lei e il marito, sconvolti per l'accaduto, hanno organizzato dei veri e propri funerali per i bimbi non nati, nella speranza che la cosa li aiutasse a superare il trauma.

Nonostante ciò, non hanno mai perso le speranze e hanno continuato a provare fino a quando non hanno scoperto di aspettare per la quarta volta un bambino. A differenza degli anni precedenti, però, hannoa voluto tenere nascosta la notizia, in maniera tale da evitare di dare false speranze ai parenti e soprattutto per scaramanzia. "Abbiamo mantenuto il silenzio per proteggerci, avevamo già perso tre figli e non saremmo stati in grado di dire alla gente che ne avevamo perso un'altro. Non volevamo che le persone si dispiacessero per noi", ha spiegato Amy.

Per 9 mesi ha tentato di mascherare il pancione con abiti larghi e, anche se qualcuno ha sospettato che fosse in dolce attesa, era chiaro che non voleva parlarne con nessuno. Nel momento in cui è arrivata alla 35esima settimana di gravidanza, ha poi partorito d'urgenza la piccola Elfine, che è stata messa subito in un'incubatrice visto che era prematura. Dopo essere rimasti per 2 settimane in ospedale, assicurandosi del fatto che la piccola stesse bene, la mamma e il papà hanno comunicato ad amici e parenti di aver avuto una seconda figlia su WhatsApp, definendola un "piccolo miracolo". Oggi sono entrambi più felici che mai, a quanto pare tenere nascosta la gravidanza gli ha portato bene.