Il pepe nero è una spezia molto utilizzata in cucina e dalle tante proprietà benefiche: favorisce la digestione e stimola il metabolismo e svolge un'azione antisettica ed espettorante. Inoltre viene molto utilizzato nelle diete dimagranti in quanto stimola la termogenesi, evitando l'accumulo di grassi. Per uso esterno, il pepe nero viene utilizzato per la preparazione di lozioni da massaggiare sul corpo per lenire dolori muscolari e articolari oppure per massaggi rilassanti.

Il pepe nero si ricava dalla pianta del Piper Nigrum, originaria dell'India. Attraverso diversi tipi di lavorazione dei frutti di questa pianta, si possono ricavare diverse specie di pepe, non solo quello nero, ma anche il pepe verde e il pepe bianco. In particolare, il pepe nero, si ricava facendo sbollentare i frutti acerbi in acqua calda, saranno poi messi ad essiccare al sole per alcuni giorni. Discorso diverso, invece, per il pepe rosa, conosciuto anche come "falso pepe, che si ricava dalla pianta Shinus molle e che ha un sapore più delicato rispetto alle altre tipologie di pepe: viene utilizzato solitamente a carattere decorativo, mentre gli altri per insaporire e rendere piccanti le pietanze.Ma scopriamo di più sulle proprietà di questa preziosa spezia.

Proprietà e benefici del pepe nero

Il pepe nero, secondo la medicina ayurvedica, favorisce la digestione e aiuta a stimolare il metabilismo: ciò grazie alla presenza di piperina, uno dei principi attivi più presenti nel pepe e che conferisce a questa spezia proprietà toniche, favorendo la secrezione dei succhi gastrici. Per questo il pepe aiuta a digerire e favorisce l'assorbimento dei nutrienti contenuti nel cibo: è infatti consigliato nelle cure a base di curcuma, per detossinare il fegato. L'associazione pepe nero e curcuma aiuta infatti a stimolare la depurazione epatica. Il pepe nero stimola anche la termogenesi, aiutando a bruciare più calorie ed evitando l'accumulo di grassi: è utile quindi per favorire il dimagrimento e il controllo del peso, sempre abbinato a un'alimentazione corretta e bilanciata e a regolare attività fisica.

Il pepe ha anche proprietà antisettiche, espettoranti e depurative, inoltre aumenta la produzione di endorfine: questa spezia è infatti considerata un antidepressivo naturale, in quanto aiuta, chimicamente, a combattere la depressione. Il pepe nero ha anche proprietà analgesiche, utili per il trattamento di dolori articolari e muscolari, c'è poi chi attribuisce a questa spezia anche proprietà afrodisiache. Inoltre è ricco di antiossidanti, che ritardano l'invecchiamento e aiutano a prevenire alcune patologie dell'apparato cardiovascolare e alcuni tumori, soprattutto il cancro al colon. L'effetto sudorifero del pepe è utile per chi vuole disintossicarsi: utilizzatelo per preparare un bagno caldo. Il pepe nero ha anche proprietà cosmetiche, è considerato infatti un buon rimedio contro diversi disturbi della pelle: sembrerebbe un trattamento  efficace in caso di vitiligene e acne. Gli operatori dei centri benessere lo utilizzano infatti per trattamenti della pelle, ma anche per la formulazione di lozioni per effettuare massaggi rilassanti contro dolori muscolari, articolari e per contrastare i gonfiori.

Pepe nero: come utilizzarlo in cucina e per la cura del corpo

Il pepe nero in cucina può essere utilizzato in tanti modi diversi, sia da solo, ad esempio per la preparazione degli spaghetti cacio e pepe, ma anche per insaporite carne, pesce e verdure. Ottimo anche l'abbinamento del pepe con il cioccolato e con la frutta secca: viene infatti utilizzato per la preparazione del panpepato, un dolce speziato a base proprio di cioccolato e frutta secca. Il pepe nero viene utilizzato in cucina anche per realizzare miscele di spezie, come il garam masala, una mistura di spezie tipica della cucina indiana e pakistana. Per aumentare l'assorbimento delle sostanze nutrienti contenute nei cibi, il consiglio è quello di aggiungere un pizzico di pepe ogni volta che utilizzate la curcuma, come nella preparazione del Golden Milk. L'ideale, però, sarebbe utilizzare il pepe nero in grani interi, da macinare al momento, così da mantenerne il sapore e l'aroma. Aggiungete poi il pepe sempre a fine cottura, così da conservare tutte le sue proprietà.

Per uso esterno potete invece utilizzare il pepe anche per la cura del corpo: lasciate macerare i grani di pepe nero in olio di mandorle dolci e utilizzatelo per effettuare dei massaggi rilassanti o muscolari. Un bagno con l'essenza di pepe nero, invece, stimola la sudorazione e aiuta a depurare l'organismo. In caso di contusioni potete utilizzare il pepe nero come rimedio naturale per eliminare il gonfiore e diminuire il dolore, insieme ad impacchi freddi.

Controindicazioni

Il pepe nero è sconsigliato se si soffre di ulcera e gastrite, in quanto stimola la produzione di succhi gastrici, ed è sconsigliato anche in caso di emorroidi, in quanto tende a irritare le mucose. Da non utilizzare, poi, se si soffre di cistite. Tra le proprietà nutrizionali, il pepe contiene molto sodio, può infatti aiutarci a ridurre il quantitativo di sale giornaliero, deve essere però consumato sporadicamente se si soffre di ipertensione arteriosa. Se si assumono farmaci, invece,  meglio chiedere il parere del medico, in quanto alcuni principi attivi contenuti nel pepe potrebbero causare delle interferenze. Il pepe nero quindi non fa male, i suoi effetti negativi per l'organimo sono legati solo alle controindicazioni che abbiamo segnalato. Buona norma poi è non abusarne, così come per molti altri alimenti. Consumando le giuste dosi, il pepe può essere solo benefico.