A quale donna non è mai capitato di incontrare un ragazzo non particolarmente dotato? Anche se all'inizio ci si lascia travolgere dal panico, è necessario affrontare tutto con una certa tranquillità: è possibile infatti raggiungere un orgasmo intenso anche se il partner ha il pene piccolo. In particolare, si parla di micropene quando il membro maschile non va oltre i 7 cm durante l'erezione ma anche in quei casi esistono diversi modi per avere una vita sessuale soddisfacente, dal sesso orale alle mani, fino ad arrivare all'uso dei sex toys. Insomma, basta dare libero sfogo alla fantasia, capendo che la penetrazione non è l'unico modo per arrivare al culmine del piacere. Ecco quali sono i metodi per godere ed eccitarsi anche in compagnia di uomo poco dotato.

Quanto influenza il rapporto?

Alcune donne potrebbero considerare un limite il fatto che il partner abbia il pene piccolo, tanto da rinunciare a una possibile relazione, non facendo altro che aumentare i suoi complessi. La verità è che non essere particolarmente dotati non compromette affatto il sesso poiché si possono provare lo stesso delle sensazioni uniche e degli orgasmi intensi. Per far sì che la cosa non influenzi il rapporto, la donna deve essere brava a dimostrare che le dimensioni non contano e che si sente soddisfatta tra le lenzuola. L'uomo con il micropene si dedicherà con maggiore cura ai preliminari e punterà su delle posizioni capaci di rendere la penetrazione più vigorosa. Il segreto sta dunque nel non lasciarsi influenzare dai luoghi comuni, evitando di partire prevenute: anche coloro che hanno il pene piccolo possono rivelarsi degli stalloni a letto.

Quali sono le posizioni da provare?

Lei sopra e amazzone rovesciata – Queste due posizioni sono l'ideale quando il partner non è particolarmente dotato. Il motivo? Si possono stringere i muscoli del pavimento pelvico, così da trattenere il pene nella vagina in modo più vigoroso. In questo modo, le sensazioni provate saranno sicuramente più intense.

La montagna – Per mettere in pratica questa posizione, la donne deve accovacciarsi su 3-4 cuscini ed essere penetrata da dietro. Poggiando il peso sulla partner, l'uomo non troppo dotato riuscirà lo stesso ad arrivare in profondità. Per rendere tutto ancora più intenso, la rappresentante del sesso femminile più stringere le gambe durante il rapporto.

Missionario "alternativo" – La posizione del missionario classica deve essere assolutamente evitata quando il partner ha il pene piccolo ma è possibile renderla più piacevole e stuzzicante. In che modo? Basta poggiare caviglie e gambe sulle spalle del partner e inclinare in su il bacino. L'uomo potrà massaggiare alla compagna il clitoride, così da farle raggiungere di sicuro l'orgasmo.

La farfalla – Coloro che hanno il pene piccolo possono rendere il sesso decisamente stuzzicante, basta capire la giusta angolatura che deve avere la penetrazione. La farfalla, ad esempio, è l'ideale: lei deve stare distesa su un letto o un tavolo con il bacino sollevato, lui deve rimanere in piedi. In questo modo, sarà lui a condurre il gioco abbassando e sollevando il bacino.

Il Nirvana – Un'altra variante del missionario è la posizione del Nirvana. La donna deve rimanere distesa con l'uomo su di lei, le gambe e le braccia allungate. Mentre ha tutti i muscoli del corpo in tensione, dovrà essere penetrata: così facendo, permetterà al partner una penetrazione approfondita e intensa.

I consigli per raggiungere l'orgasmo

Nel momento in cui l'uomo che si sta frequentando ha il pene piccolo, è fondamentale non fargli pesare la cosa e lodare la sua virilità e le sue abilità tra le lenzuola. L'ideale è puntare tutto sui preliminari, in particolar modo sul rapporto orale, che riesce a donare delle sensazioni intense prima del sesso vero e proprio. Le più esigenti farebbero meglio a raggiungere l'orgasmo prima di arrivare alla penetrazione, così che il sesso possa essere considerato solo un modo per prolungare il godimento. L'ideale, però, sarebbe abbinare al micropene le dita, facendole inserire nella vagina durante la penetrazione, in maniera tale da provare una sensazione di "riempimento". Si può poi puntare sul sesso anale, che di sicuro sarà meno doloroso rispetto a quello praticato con un uomo molto dotato, oppure su degli anelli fallici, che riescono ad aumentare il piacere sia maschile che femminile poiché mantengono il flusso sanguigno nell'asta del pene e perché hanno una sporgenza pensata appositamente per stimolare il clitoride. E' da evitare, invece, il lubrificante, riduce la frizione e rende ancora più difficile provare delle sensazioni intense.

Pene piccolo: è un problema?

Secondo il luogo comune, non contano le dimensioni del pene, l'importante è saperlo usare e, anche se spesso diventa un vero e proprio tormentone, sembra essere la verità. Gli uomini che non sono particolarmente dotati si concentrano di più sui preliminari, sull'angolatura della penetrazione, sull'agilità e sulla possibilità di rendere il sesso più dinamico, raggiungendo risultati incredibilmente soddisfacenti. Come se non bastasse, le rappresentanti del sesso femminile non proveranno mai dolore, avranno la possibilità di essere stimolate nella zona del punto G, che non si trova particolarmente in profondità, e potranno raggiungere degli intensi orgasmi clitoridei. Come se non bastasse, la vagina è un muscolo elastico e riesce ad adattarsi alle diverse dimensioni. Insomma, avere il pene piccolo non è un problema, visto che la soddisfazione sessuale non è legata affatto alla grandezza del membro ma, piuttosto, a una molteplicità di fattori fisici e mentali. Quelli con cui la natura non è stata particolarmente generosa non devono dunque vivere la cosa come un complesso: possono tranquillamente soddisfare una donna, facendole provare sensazioni uniche.

Le star col pene piccolo

Siamo sempre stati abituati a credere che le star fossero degli esseri perfetti, dimenticando che anche loro sono delle persone "normali" che affrontano comuni problemi della vita quotidiana e sessuale. Forse la cosa deluderà le aspettative delle donne che da sempre hanno seguito le più grandi celebrities hollywoodiane ma alcune di loro hanno il pene piccolo. Brad Pitt, Eminem, Enrique Iglesias, Jude Law, Ashton Kutcher, sono solo alcuni di coloro che non sarebbero particolarmente dotati. Certo, si tratta sempre di leggende metropolitane nate dalle dichiarazioni di ex fidanzate arrabbiate ma, del resto, nessuno di loro potrebbe smentire senza destare scandalo. In compenso, però, gli uomini con cui la natura non è stata particolarmente generosa possono tirare un sospiro di sollievo: anche quelli che vengono considerati i più belli del mondo si ritrovano nella loro stessa situazione.