Quando si parla di depilazione e di rasoio nella stessa frase molte donne, estetiste comprese, inorridiscono. La credenza infatti è che depilandosi con la lametta o con il rasoio i peli crescano più spessi e resistenti, oltre che in numero maggiore. Si pensa quindi che la ceretta sia un metodo più efficace perché sembrerebbe rendere i peli meno spessi e che crescano di meno, ma sarà vero? Non ci crederete, ma la riposta è no.

Depilazione con il rasoio: tra realtà e falsi miti

Prima di tutto bisogna distinguere il tipo di depilazione: il rasoio o la lametta infatti non estirpano il bulbo, ma accorciano soltanto il pelo, eliminando la parte più morbida. In questo caso quindi si parla di depilazione. Quando invece effettuiamo la ceretta oppure laser e luce pulsata, si parla di epilazione. La differenza quindi riguarda la durata: con l'epilazione la pelle rimane liscia e levigata più a lungo, mentre con la depilazione dopo qualche giorno compare la fastidiosa ricrescita: la radice è solitamente più spessa e dura e quindi il pelo appare più ispido. La credenza che depilarsi con il rasoio faccia ricrescere peli più spessi e rigidi nasce proprio da qui, ma in realtà non c'è nulla di vero.  C'è anche chi crede che depilarsi con il rasoio provochi una crescita maggiore dei peli: in realtà ciò non può accadere, perché  i follicoli piliferi non possono moltiplicarsi in alcun modo e di conseguenza il numero di peli rimane invariato.

Depilarsi con il rasoio o la lametta è conveniente?

Come ogni metodo di depilazione anche il rasoio o la lametta hanno dei pro e dei contro. Se da un lato è il metodo più veloce, rapido e indolore tra quelli a disposizione dall'altro è anche il metodo meno duraturo e quindi il pelo ricrescerà più velocemente. Depilarsi con la lametta può inoltre dare vita a irritazioni poco piacevoli e piuttosto fastidiose: spesso infatti compaiono rossori e follicoliti. Il segreto è non avere la pelle secca e disidrata ed eventualmente utilizzare una crema apposita per permettere alla lametta di scivolare meglio senza creare attrito sulla pelle. Un altro falso mito da sfatare è che la lametta causi la comparsa di peli incarniti: per evitarli è sufficiente esfoliare la pelle il giorno prima della depilazione per non causarne la comparsa. Il rischio di tagli e abrasioni poi è dietro l'angolo: per non causare questo genere di incidenti è bene depilarsi con la pelle umida, ma attenzione ad evitare la depilazione dopo un bagno prolungato, perché la pelle è più sensibile e le temperature elevate provocano vasodilatazione e quindi, in caso di tagli, si rischia di perdere sangue per un tempo prolungato.