Sono diversi anni anni che il mondo della moda sta diventando sempre più inclusivo e aperto alle diversità e a dimostrarlo di recente è stato Zara. Il colosso spagnolo della moda low-cost ha lanciato la collezione bambino per l'estate e per la campagna pubblicitaria ha scelto un testimonial d'eccezione. Si chiama Patrick, ha 11 anni, è nato con la sindrome di Down e posa con l'espressione sorridente e furbetta al fianco del fratello Diego.

Zara e la lotta per una moda più inclusiva

Patrick è un bambino di 11 anni, è soprannominato Roscon ed è uno dei quattro figli della chef spagnola Samantha Vallejo Nágera, uno dei giudici dell'edizione locale di Master Chef. E' nato con la sindrome di Down ma fin da piccolo è stato trattato allo stesso modo dei fratelli, in maniera tale da non sentire affatto il peso della diversità. Non è un caso che oggi il ragazzino sia riuscito a raggiungere un importante traguardo: è stato scelto da Zara come testimonial della campagna mondiale realizzata per la collezione Kids Primavera/Estate 2019, diventando così il primo bambino con trisomia 21 a posare per il colosso della moda low-cost. Patrick è stato immortalato sorridente, a suo agio, con l'espressione furbetta e dei look trendy al fianco del fratello Diego, dando prova di avere tutte le carte in regola per essere considerato un baby modello. Il brand spagnolo è sempre stato molto attento al tema dell'inclusività e anche questa volta è stato capace di abbattere ogni forma di pregiudizio, andando incontro a coloro che soffrono della sindrome di Down. Patrick oggi è diventato un esempio per tutti coloro che sono nella sua stessa situazione: anche se è solo un bambino, è diventato il simbolo del fatto che la diversità non esiste e che anche le persone nate con trisomia 21 sono assolutamente "normali".