La patata dolce (Ipomoea batatas) o patata americana è una radice tuberosa originaria del Sud America ma che ha trovato ampia diffusione anche in Italia, oltre a uno straordinario successo in Giappone (Kagawa), dove viene consumata principalmente come alimento per curare il diabete e rinforzare le ossa. La patata dolce, detta anche batata, è inoltre ricca di vitamine, soprattutto vitamina C che gli conferisce anche proprietà antiossidanti. Inoltre, grazie al magnesio, aiuta a contrastare stress e depressione. Ma scopriamo di più su questo tubero americano dalle tante proprietà per la nostra salute.

Proprietà benefiche della patata dolce

La patata dolce è un alimento ricco di proprietà, tanto da essere considerato un superfood alleato importante per la nostra salute. Ecco quali sono i suoi principali benefici

Basso indice glicemico: le patate americane sono infatti ricche di carotenoidi, pigmenti arancio e gialli che hanno un ruolo importante nell'abbassamento dell'indice glicemico. È quindi un alimento consigliato in caso di diabete e non solo: la buccia della patata dolce, oltre a ridurre la glicemia basale, aiuta anche ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue, inoltre contiene ferro, utile in caso di anemia.

Ricca di vitamina C e non solo: la patata dolce contiene molte vitamine, la più importante è la vitamina C che aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari e curare il diabete, oltre ad essere un ottimo antiossidante, utile a contrastare gli effetti dannosi dei radicali liberi: protegge l'integrità di vasi sanguigni e ossa e mantiene la pelle giovane più a lungo. La vitamina C aiuta anche ad aumentare la resistenza contro le infezioni virali. Buono anche il contenuto di vitamina A utile a rinforzare la vista e a mantenere sane pelle e mucose. La presenza di beta-carotene rende le patate dolci un alimento importante per contrastare la comparsa del tumore al seno nelle donne e della prostata negli uomini.

Ottima per chi soffre di ipertensione: per chi soffre di pressione alta le patate dolci sono un vero e proprio toccasana. Contengono infatti potassio, un minerale che aiuta ad abbassare la pressione arteriosa. Le patate dolci contengono una maggiore percentuale di potassio rispetto alle banane, famose soprattutto per il contenuto di questo importante minerale.

Previene le malattie degenerative e funziona da anti stress naturale: la presenza di vitamina B6 nelle patate dolci aiuta a ridurre l'omocisteina, un amminoacido che in dosi alte può portare all'insorgere di malattie degenerative. Questo tubero americano è anche una buona fonte di magnesio, minerale che aiuta il sistema nervoso agendo come anti-stress naturale. Inoltre è importante per mantenere in salute ossa, arterie, muscoli e cuore. La patata dolce contiene anche vitamina D  , è quindi un alimento utile soprattutto in inverno: aiuta infatti a contrastare depressione e disturbi affettivi di stagione dovuti alla poca esposizione al sole.

Valori nutrizionali

100 grammi di patata dolce bollita contengono circa 80 calorie composte per gran parte da carboidrati (94%) e in minor percentuale da proteine (5%) e grassi (1%). La patata dolce si chiama così proprio per l'elevato contenuto di zuccheri che le donano quel sapore dolciastro. Inoltre la patata americana contiene una buona quantità di fibre importanti per la regolarità intestinale e per combattere la stitichezza.

Come consumare la patata dolce: ricette

La patata dolce, così come la patata bianca che siamo soliti consumare, fa parte della famiglia dei tuberi, può quindi essere utilizzata in cucina anche in sostituzione delle classiche patate. Il loro sapore è perfetto per la preparazione di contorni e zuppe. Vediamo un paio di ricette interessanti che possiamo realizzare con le patate americane.

Zuppa di patate dolci

Questa zuppa, o vellutata, è davvero facile da preparare: vi occorrono 3 patate dolci, 400 ml di latte di cocco, zenzero e sale q.b.

Cuocete a vapore le patate dolci per 10 minuti. A parte frullate il latte di cocco con lo zenzero e il sale. Unite il tutto e amalgamate bene prima di servire con un po' di prezzemolo. Accompagnate il piatto con lenticchie, cereali e dei crackers di semi.

Chips di patate dolci

Potete preparare le vostre batate anche in modo sfizioso, realizzando delle chips proprio come fareste con le patate bianche. Tagliate sottili se vi piacciono particolarmente croccanti, oppure più spesse se le preferite morbide. Il sapore sarà ovviamente più dolce di quelle classiche. Potete friggerle oppure cuocerle al microonde: vi basterà spruzzarle con un po' di olio di oliva per poi accendere il microonde per pochi minuti: saranno deliziose e croccanti. Chi preferisce potrà spolverare sulle chips un po' di cannella.