Il prossimo 1 dicembre verrà celebrata la Giornata Mondiale contro l’Aids, che intende sottolineare quanto sia importante praticare sesso sicuro per non mettere a rischio la propria salute. Gravidanze indesiderate e malattie sessualmente trasmissibili sono le cose a cui si va incontro quando si fa sesso senza preservativo o qualsiasi altro contraccettivo. Dopo la campagna “Salva la quaglia”, lanciata da Durex, anche l’Oréal Divisione Prodotti Professionali ha deciso di sostenere la lotta contro l’Aids con il progetto “Acconciatori contro l’Aids”.

Ai parrucchieri, agli acconciatori e alle clienti di tutto il mondo si chiede di sostenere la lotta contro l’Aids, semplicemente scattandosi un selfie con il segno simbolico delle forbici da postare sui social con l’hashtag  #cutAIDSshort. L’Oréal ha sposato “Aids is not dead, l’annuale campagna di raccolta fondi e sensibilizzazione all'uso del profilattico promossa sin dal 2006 dal brand ContestaRockHair. Nella giornata di martedì 1 dicembre 2015 entrambe le aziende metteranno in vendita dei preservativi al prezzo simbolico di 1 euro e attiveranno la raccolta fondi destinata alla Lega Italiana della Lotta conto l’Aids.

Così facendo, il brand intende servirsi della sua community social per sfruttarne la potenza mediatica e creare un forte passaparola che sottolineai l'importanza della prevenzione in ambito sessuale. Negli ultimi 15 anni L’Oréal Divisione Prodotti Professionali è riuscita a aumentare la presa di coscienza e la prevenzione su Hiv/Aids, proprio attraverso il proprio network di parrucchieri in tutto il mondo.