Otb è il gruppo fashion che possiede marchi di moda come Diesel, Maison Margiela, Marni, Paula Cademartori, Viktor & Rolf, Amiri e di recente ha preso una decisione drastica: ha detto addio alla plastica all'inteno delle sue aziende. A partire da questo momento negli uffici sparsi in diverse parti del mondo verranno bandite le bottiglie di plastica monouso, i dipendenti potranno usare solo bottiglie in acciaio e i distributori di acqua potabile. L'obiettivo? Ridurre gli sprechi e preservare l'ambiente che ci circonda.

Le alternative green alle bottiglie di plastica

Si chiama “Remove Plastic from Water by Removing Water from Plastic” ed è l'iniziativa lanciata da Otb per limitare l'uso della plastica monouso. Il progetto è nato al termine di un'analisi interna che ha rivelato dei dati impressionanti: nelle diverse sedi dell'azienda in un anno venivano consumate oltre 124.000 bottiglie di plastica, cosa che avrebbe un impatto terribile sull'ambiente che ci circonda. Nel tentativo di ridurre gli sprechi, le aziende del gruppo e i loro 2.500 dipendenti si impegneranno dunque a bandire le bottiglie di plastica, adottando delle alternative green e sostenibili. Negli uffici sono stati installati distributori di acqua potabile e a ogni impiegato è stata fornita una bottiglia speciale da riciclare. Come se non bastasse, è stata stretta una partnership con 24Bottles, che tenta di ridurre l’utilizzo della plastica monouso a livello globale con una bottiglia in acciaio inossidabile che riesce a mantenere invariata la temperatura delle bevande per oltre 12 ore. In questo modo, si eviterà di rilasciare 0,08 kg di diossido di carbonio nell’atmosfera, cosa che avviene ogni volta che ci si serve di una bottiglia di plastica usa e getta. Nei prossimi mesi l'iniziativa verrà estesa anche alle sedi estere del gruppo, coinvolgendo così ben 6.500 persone.