Un giorno come gli altri Oliver, un ragazzino con la sindrome di Down, dopo che il padre era uscito di casa per andare al lavoro è uscito sul portico per salutarlo. All'ora in cui solitamente il papà rientrava a casa Oliver si è seduto sui gradini all'ingresso per attendere l'arrivo. Il padre però non è mai più tornato, l'uomo ha abbandonato suo figlio e la moglie Wendy scomparendo nel nulla, senza lasciare alcun recapito o nuovo indirizzo dove poterlo rintracciare. Oliver aveva solo sei anni e per due anni dopo l'abbandono ha aspettato suo padre sperando di poterlo rivedere, ha atteso tenendo tra le mani un disegno che aveva realizzato per il suo papà. L'uomo non è mai tornato.

Oliver ha la sindrome di Down e questo ha reso ancor più difficile il distacco, il bambino ha avuto grosse difficoltà a superare l'abbandono del padre. Non è riuscito ad esprimere appieno le sue emozioni, non ha pianto, non ha mai chiesto perché suo padre era andato via per sempre. Wendy, la madre 53enne di Oliver, e sua figlia maggiore Anna, hanno tentato in tutti i modi colmare  la mancanza. Madre e figlia hanno fatto tutto da sole, crescendo Olivier al meglio delle loro possibilità. Diversi medici hanno comunicato alla madre che il piccolo con la sindrome di Down avrebbe avuto difficoltà nel parlare e nel muoversi, in realtà oggi Oliver parla e cammina correttamente grazie agli sforzi e all'educazione datagli dalla madre.

Dopo la'bbandono del papà Wendy aveva capito che nella vita di Oliver mancava una figura maschile. La donna non aveva avuto altri partner ed aveva praticamente perso la speranza di trovare un compagno. Proprio nel momento del bisogno, nella vita della sfortunata famiglia è arrivato Mike O'Carroll, un fotografo di 55 anni che Wendy aveva incontrato anni prima quando era ancora sposata. All'epoca anche Mike era impegnato. Quando Wendy ha scoperto che Mike si era separato dalla moglie lo ha contattato e lo ha invitato per un caffè. Appena Oliver ha visto Mike ha subito instaurato un rapporto speciale con l'uomo che lo ha immediatamente trattato come un figlio. Mike ha iniziato a far visita al ragazzo per insegnargli a scattare le foto nella maniera giusta, gli ha regalato una macchina fotografica insegnandogli tutti i trucchi del mestiere.

Pian piano Mike e Wendy si sono innamorati e dopo alcuni anni hanno scelto di vivere insieme. I due ora sono sposati e Mike è come un padre per Oliver che è cresciuto, ha 18 anni ed ha appeno concluso il college. La triste storia della famiglia abbandonata dal padre ha avuto il suo lieto fine, grazie a Mike, un uomo amorevole che ha trattato il bambino con la Sindrome di Down come un figlio.