L'origano è conosciuto soprattutto come pianta aromatica da utilizzare in cucina, si tratta però di una pianta che ha molte proprietà benefiche e curative. In particolare, l'olio essenziale di origano svolge un'azione antinfiammatoria, antisettica e antivirale, tutte proprietà utili in caso di disturbi respiratori come asma, bronchite, raffreddore, ma aiuta anche in caso di dermatite, cellulite, dolori mestruali, mal di denti e non solo. Si tratta di un olio essenziale conosciuto fin dai tempi antichi ed è caratterizzato da un colore ambrato e dall'odore pungente. La sostanza che lo caratterizza maggiormente è il carvacrolo, una sostanza che aiuta a combattere virus e batteri e che conferisce all'olio la sua particolare profumazione. Ma scopriamo di più su proprietà, utilizzi e controindicazioni di questo prezioso rimedio naturale.

Proprietà dell'olio essenziale di origano

Come abbiamo già detto, l'olio essenziale di origano è ricco di carvacrolo, utile per contrastare virus e batteri, tra cui anche la Candida albicans, ma svolge anche un'azione protettiva del fegato, funziona come antiossidante e non solo. Le sue proprietà antinfiammatorie e antivirali rendono l'olio essenziale di origano simile a un antibiotico naturale. Questo olio essenziale risulta infatti molto utile per la cura delle affezioni del tratto respiratorio, soprattutto per il trattamento di raffreddore, asma e bronchite cronica, in quanto svolge un'azione fluidificante liberando i bronchi dai muchi. L'olio essenziale di origano è efficace anche contro reumatismi e forme virali, oltre a facilitare la digestione: favorisce infatti la secrezione dei succhi gastrici, per una digestione più veloce, inoltre svolge un'azione carminativa, contrastando anche meteorismo e flatulenza. L'olio essenziale di origano funziona anche in caso di dolori mestruali, grazie all'azione antispasmodica. Sulla pelle risulta efficace anche per contrastare gli inestetismi della cellulite, e può essere utilizzato in caso di dermatiti, psoriasi, micosi, eczemi e ferite, oltre ad alleviare il prurito causato dalle punture d'insetto. Le sue proprietà analgesiche, sono invece utili in caso di mal di denti.

Come utilizzare l'olio essenziale di origano

L'olio essenziale di origano viene estratto attraverso la distillazione in corrente di vapore delle sue infiorescenze, che si raccolgono in estate, può essere utilizzato per contrastare diversi disturbi. Ogni volta che lo massaggerete sulla pelle, dovrete diluirlo sempre con un olio vettore di base, come l'olio di mandorle dolci e olio extravergine d'oliva, per evitare irritazioni. Ma ecco in quanti modi potete usarlo per il vostro benessere. In caso di raffreddore potete utilizzarlo per i suffumigi: versatene 2-3 gocce in una pentola di acqua bollente, coprite la testa con un asciugamani e respiratene i vapori per pochi minuti. Potete aggiungere anche un po' di bicarbonato per proteggere le mucose nasali. In caso di dolori mestruali o sintomi della sindrome premestruale, diluite una decina di gocce di olio essenziale di origano all'interno della vasca da bagno, oppure versatene due gocce in un olio di base e massaggiate sull'addome. Per sfruttare le sue proprietà digestive, diluitene 3 gocce in olio di base e massaggiatelo sullo stomaco: molto utile in caso di indigestione. Potete poi massaggiare la muscolatura in caso di dolori muscolari oppure eseguire dei massaggi contro la cellulite, stimolando la circolazione linfatica. In caso di artrite, reumatismi o sindrome del tunnel carpale, diluite due gocce di olio essenziale di origano in un olio vegetale e massaggiate sulle zone interessate. Può essere utilizzato anche in aromaterapia, utilizzando una goccia di olio essenziale per ogni metro quadro: utile per purificare l'ambiente in caso di influenza e per risollevare l'umore. Applicato sulle punture d'insetto, sempre diluite in olio vegetale, aiuta ad alleviare il prurito in pochissimo tempo. In caso di infezioni del cavo orale, potete utilizzarne una goccia diluita all'interno di un dentifricio a base di argilla e aloe vera. In caso di mal di denti o dolore alle gengive, diluitene due gocce in un bicchiere d'acqua e utilizzatelo come colluttorio. Per combattere le infezioni micotiche di unghie, piedi e zone intime, diluite un cucchiaino di olio essenziale di origano in acqua tiepida e utilizzatelo sulle zone da trattare.

Controindicazioni

L'olio essenziale di origano è controindicato in gravidanza, allattamento e nei bambini. È sconsigliato anche a chi è allergico alla menta, alla salvia, al timo e al basilico, perché appartengono tutti alla famiglia delle Laminaceae. Inoltre non deve mai essere applicato puro sulla pelle, ma sempre diluito in un olio vegetale, perché potrebbe causare irritazioni. In caso di assunzione di farmaci o di particolari patologie, consultate sempre il medico, prima dell'utilizzo.