nicole schrezinger abito tweet

Un tweet da indossare? Non è fantascienza, grazie all'intuizione di due stilisti, Francesca Rosella e Ryan Genz, che hanno fondato a Londra il brand Cutecircuit. I designers uniscono moda e tecnologia utilizzando la microelettronica per creare abiti "intelligenti", capaci di interagire con l'essere umano. Attraverso i movimenti del corpo è possibile attivare chip e microprocessori, in modo da far brillare la superficie del tessuto con luci ad intermittenza e divertenti giochi di colore. La linea di tech dresses comprende t-shirts che si accendono con i movimenti del corpo, tubini che permettono di effettuare e ricevere chiamate e abiti che proiettano fasci luminosi. La creazione più celebre di Cutecircuit è senza dubbio il Galaxy Dress, un lungo abito in chiffon ricoperto con 24.000 led e 4.000 cristalli Swarovsky, considerato il più grande schermo indossabile al mondo.

I tweet dei fan su abiti da red carpet – Le star di tutto il mondo non hanno saputo resistere alle originalissime creazioni, perfette per attirare l'attenzione sui red carpet o per stupire il pubblico durante un concerto. Katy Perry è stata una delle prime a sfoggiare un capo luminescente al Met Gala 2010, mentre gli U2 hanno indossato giacche in pelle con led luminosi per il 360° Tour. La moda tecnologica è arrivata anche in Italia grazie a Laura Pausini che durante i suoi concerti ha esibito uno spettacolare abito di Cutecircuit. L'ultima creazione fashion tech del duo di stilisti è stata esibita da Nicole Scherzinger durante un party a Londra. Si tratta di un abito sulla cui superficie appaiono i tweet che i fan della diva inviavano in diretta. Evidentemente l'ex Pussycat Doll proprio non poteva rinunciare ai cinguettii dei suoi affezionati followers.