Chi è andato almeno una volta nella sua vita in un canile sa bene che si tratta di un’esperienza forte, capace di cambiare la vita. Di fronte agli occhi disperati e bisognosi d’affetto di quei cani non si riesce a resistere e viene voglia di portarli tutti a casa per riempirli di coccole. E’ proprio quanto accaduto a Danielle Eden, una donna che, dopo aver visitato un canile israeliano, ha deciso di prendere una decisione estrema e commovente. Non ha saputo scegliere quale cane salvare ed ha così comprato l’intera struttura.

Danielle è di origini canadesi, ma ama girare il mondo con lo zaino in spalla. A termine di ogni viaggio, puntualmente torna a casa con un nuovo cucciolo tra le braccia. Questa volta sembra aver un po' esagerato, visto ne avrà ben 250. “Appena sono entrata è stato uno choc: i box possono contenere al massimo 70 cani, mentre lì dentro ce n’erano 250. Schiacciati, ammassati, sporchi . E insieme a loro, ho visto oltre 300 topi che avevano trovato casa nella struttura. E’ il peggior canile che abbia mai visto”, ha raccontato la ragazza.

Attualmente, ha ingaggiato una squadra di pulizia e disinfestazione per rendere l’area vivibile, ma intanto va alla ricerca di persone che vogliano adottare quei cagnolini. I primi 90 cani hanno già trovato casa in Israele. L’obiettivo di Danielle, co-fondatrice dell’associazione Dog Tales Rescue and Sanctuary, è dare di nuovo speranza a quei cuccioli, assicurandogli le cure e l'amore che necessitano. Nonostante siano traumatizzati, sono capaci di perdonare e di ritrovare fiducia nel genere umano.