28 Agosto 2018
17:04

Non possono essere manager o guidare treni: i lavori vietati alle donne in giro per il mondo

Secondo i dati pubblicati dalla Banca Mondiale, in alcuni paesi esistono ancora delle restrizioni al lavoro femminile. In Argentina non possono vendere alcolici, in Russia non possono guidare treni, in Iran hanno bisogno del consenso del marito per lavorare: ecco quali sono le professioni vieta alle donne in giro per il mondo.
A cura di Valeria Paglionico

Essere donna non è così semplice come si potrebbe pensare, bisogna combattere ogni giorno contro fenomeni di sessismo e discriminazioni, soprattutto quando si parla di lavoro. Nonostante si siano fatti passi da giganti in fatto di emancipazione, ancora oggi in giro per il mondo esistono delle leggi che impediscono alle rappresentanti del sesso femminile di intraprendere delle specifiche professioni: ecco quali sono.

I lavori vietati alle donne nei diversi paesi del mondo

Secondo i dati pubblicati dalla Banca Mondiale in fatto di occupazione femminile, in alcuni paesi, per la precisione 104, esistono ancora delle restrizioni al lavoro femminile. Attraverso delle specifiche leggi approvate dal governo, le donne verrebbero considerate debole e inadatte sia dal punto di vista fisico che morale per determinate professioni. In Russia non possono guidare i treni, in Argentina gli è vietato distillare e vendere alcolici, in Angola non gli è permesso lavorare nel settore della produzione del gas, mentre in Spagna le restrizioni riguardano il lavoro in miniera. Si potrebbe continuare con l'Iran, dove una donna può lavorare solo con il consenso del marito, con Mumbai, dove nessuna negoziante ha dei turni serali con uomini, o con quei paesi in cui le donne non possono essere titolari di azienda. Il motivo per cui si approvano leggi simili? Le rappresentanti del gentil sesso vogliono essere tenute lontane dal lavoro, in maniera tale che possano dedicarsi alla famiglia e ai figli, anche perché, essendo considerate "deboli", sono definite inadatte per alcune mansioni. Insomma, è chiaro che la discriminazione è assolutamente legalizzata in casi come questi: quand'è che le donne potranno finalmente sentirsi libere, indipendenti ed emancipate in ogni parte del mondo?

Bianca e Brett, la coppia che lascia il lavoro e viaggia in giro per il mondo
Bianca e Brett, la coppia che lascia il lavoro e viaggia in giro per il mondo
Dopo la mastectomia lascia il lavoro e viaggia per il mondo: "Voglio essere felice"
Dopo la mastectomia lascia il lavoro e viaggia per il mondo: "Voglio essere felice"
Abbandonano il lavoro e viaggiano in giro per il mondo: la storia di Chanel e Stevo (FOTO)
Abbandonano il lavoro e viaggiano in giro per il mondo: la storia di Chanel e Stevo (FOTO)
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni