Ai primi di gennaio, Cliff Sims ha ricevuto una straziante telefonata che lo informava della morte di sua nonna, Billie Breland. La donna, che Cliff affettuosamente chiamava Mimi, con l’avanzare dell’età aveva perso la memoria a breve termine, ma per il resto era in buona salute. Tuttavia, durante una degenza in ospedale successiva ad un intervento chirurgico all'anca, le sue condizioni sono cominciate a peggiorare, fino a quando non se n’è andata all’età di 83 anni. Suo marito, Jimmy Breland è rimasto al suo fianco fino alla fine, proprio come ha fatto nei 60 anni di matrimonio. La coppia era conosciuta da tutto il loro paese, Billie era stata un’insegnante, Jimmy aveva lavorato all’università locale.

La morte di Billie ha causato tristezza sia nella famiglia che nella sua cittadina, in centinaia infatti hanno partecipato al suo funerale poiché è sempre stata una persona buona e gentile. Incredibilmente, la donna è riuscita a rendere un po’ meno pesante la sua morte per suo marito. Aveva infatti nascosto un bigliettino all’interno del libretto degli assegni, in cui aveva scritto: “Non piangere per la mia morte, ma sorridi perché continuo a vivere: ora sono in un posto felice. Ci rincontreremo di nuovo, ti aspetto qui”. Con questo ultimo messaggio la donna è stata capace di sorprendere tutti ancora una volta. Ha dimostrato di aver sempre avuto un cuore grande ed è come se avesse voluto ricordare alla sua famiglia non solo di continuare a vivere, ma anche di essere positivi il più possibile, proprio come ha fatto lei fino alla fine.