Molly Soda è un'artista femminista di Detroit e di recente ha dato scandalo su Instagram. Il motivo? Non solo ha postato delle sue foto in lingerie quasi completamente nuda ma ha messo anche in mostra i peli superflui che ha su tutto il corpo. La ragazza ha deciso di non depilarsi più e non prova imbarazzo ad indossare shorts o bikini che mettono in evidenza gambe, pancia e ascelle pelose.

Il suo obiettivo è ben preciso: celebrare il corpo femminile “al naturale” e dare fiducia a tutte le donne che non si accettano per i propri difetti e le proprie imperfezioni. “Molte ragazze mi hanno inviato dei messaggi per mostrarmi il loro sostegno. Non mi interessa risultare attraente agli occhi degli uomini, lo faccio per me stessa”, ha spiegato Molly. Se da un lato ha scoperto che sono molti gli uomini che amano così tanto le donne pelose da considerarle le più sexy al mondo, dall’altro ha attirato anche innumerevoli critiche, soprattutto da parte del pubblico femminile.

In molte hanno commentato le sue foto affermando che non avrebbero il coraggio di uscire di casa così conciate oppure che quegli scatti non possono essere decisamente considerati delle forme d'arte come lei stessa afferma. Molly ha tentato di far capire a tutte che non bisogna aver paura di mostrare la propria vera natura, soprattutto sui social, ormai diventati i mezzi di comunicazione più utilizzati al mondo. Con i suoi selfie audaci intende affermare la sua mentalità femminista e rivendicare l'uguaglianza tra uomini e donne. Quello che si chiede è: per quale motivo le donne devono depilarsi per essere considerate belle e sensuali?

🔥💦

A post shared by Molly Soda (@bloatedandalone4evr1993) on