Alisha Barnett è una ragazza di 28 anni, viene da Londra, è laureata in economia all'Università di Durham e nel dicembre 2014 la sua vita è cambiata. Si era recata dal medico per un normale controllo di routine, ma dopo vari accertamenti ha scoperto di essere affetta da un cancro ai polmoni al quarto stadio.

La ragazza non ha mai fumato in vita sua, ma anzi è sempre stata molto attiva tra passeggiate in bicicletta ed allenamenti in palestra, la malattia è stata causata da una mutazione genetica non ereditaria. Credeva infatti di avere una semplice tosse fino a quando i medici non le hanno dato la drammatica diagnosi, che non le lascia più di 10 anni di vita. Nonostante ciò, ha deciso di combattere e di continuare a vivere il più a lungo possibile. “Non voglio deprimermi, c’è gente che è costretta ad affrontare cose peggiori. Cerco di non pensare al cancro e di fare tante altre cose per godermi il tempo che mi rimane”, ha spiegato Alisha.

A causa delle sedute di chemioterapia e delle compresse che prende per limitare i danni del cancro, Alisha non potrà avere figli. Presto, però, si sposerà, ha l’ultima chemio a fine dicembre, proprio qualche giorno prima del matrimonio. La 28enne londinese non ha paura del futuro, si sente fortunata per aver incontrato Jon, l’uomo della sua vita che le ha chiesto di sposarla il giorno di San Valentino a Parigi. Sa di poter contare sul futuro marito, sugli amici e sui familiari, che la sosterranno fino all’ultimo momento della sua vita. Il suo obiettivo oggi è far capire alle persone che fumano i drammatici danno che la loro cattiva abitudine può causare anche a tutti quelli che li circondano.