Realizzarsi dal punto di vista professionale è il più grande obiettivo delle persone ambiziose che, però, si ritrovano spesso a essere travolte dallo stress e dalle preoccupazioni pur di trasformare il loro sogno in realtà. Sommersi dal lavoro e dagli impegni quotidiani, inevitabilmente non hanno più tempo libero e la loro vita sociale diventa praticamente inesistente. La cosa però non viene considerata così grave come si potrebbe pensare. Se un tempo i "ricchi" ostentavano il loro benessere con uno stile di vita ozioso, oggi le cose sono cambiate.

Secondo un articolo apparso sul sito della Harvard Business School, esibire con orgoglio la mancanza di tempo e lamentarsi di essere troppo impegnati per poter vedere gli amici o avere degli appuntamenti è diventato uno status symbol. La ricerca ha preso in esame i profili social di persone ricche e famose e nel 10% dei casi i post erano dedicati al "problema" di non avere una vita. Visto che le abitudini comportamentali partono dalle classi più elevate per arrivare a quelle più popolari, le persone comuni tendono a credere che coloro che si lamentano per la mancanza di vita sociale proprio come le star sono quelle di un alto livello socio-economico.

Insomma, essere totalmente dediti al lavoro, tanto da non fare null'altro dal mattino alla sera, sembra andare di moda. Coloro che sono sempre impegnati dal punto di vista professionale e che non hanno la possibilità di dedicare tempo allo svago non sarebbero altro che "i nuovi ricchi". Certo, con i social le distanze si sono accorciate ed è possibile rimanere sempre in contatto con i propri cari ma questa tendenza sembra essere un tantino inquietante. In fondo, non c'è nulla di meglio che concedersi un caffè, un bicchiere di vino o semplicemente qualche minuto di pausa in compagnia di un amico.