Noelia Garella è una donna argentina di 31 anni e di recente è diventata maestra nella scuola materna Jeromito a Cordoba. A differenza delle colleghe, lei è nata con la sindrome di Down ma ha fatto di tutto per far sì che la disabilità non le rovinasse la vita, impedendole di trasformare in realtà i suoi sogni.

Da bambina, ha subito non poche discriminazioni, addirittura la scuola materna l'aveva rifiutata perché considerata "diversa", ma oggi si è presa finalmente la sua rivincita, diventando la prima maestra che soffre della sindrome di Down del suo paese. Noelia insegna a bambini di 2 o 3 anni, tra di loro c'è anche uno che, come lei, soffre della sindrome di Down, e non potrebbe essere più felice. Certo, qualcuno ha dubitato del fatto che riuscisse a prendersi cura dei piccoli ma sia gli insegnanti che i genitori non hanno trovato motivi per impedire alla donna di realizzare il suo desiderio.

Alejandra Senestrari, l'ex direttrice della scuola che ha assunto la 31enne, ha dichiarato: "Anche quelli che si erano opposti hanno capito che Noelia fosse una ottima insegnante. Ci siamo resi conto che aveva una forte vocazione. Ha dato ai suoi bambini ciò che apprezzano di più: l'amore". Noelia va d'accordo con tutti, sia con i colleghi che con le mamme e i papà dei bambini, nel tempo libero balla i latino americano e sogna di diventare mamma. La speranza è quella di dimostrare il suo valore, dando prova del fatto che l'unica cosa che conta quando si insegna è amare i bambini e il proprio lavoro.