Le noci del Brasile o noci brasiliane provengono prevalentemente dall'Amazzonia: in natura sono l'alimento con più alto contenuto di selenio, un oligoelemento dalle proprietà antiossidanti. Basta infatti mangiare due noci del Brasile al giorno per combattere lo stress ossidativo e gli effetti dannosi dei radicali liberi facendo il carico di selenio. Come tutti i semi oleosi contengono molte calorie, circa 600 per 100 grammi, ma sono anche un'ottima fonte di acidi grassi mono-insaturi e sono prive di colesterolo, inoltre aiutano a prevenire il tumore del colon e della prostata. La noce del Brasile è anche ricca di minerali e vitamine e ha un basso indice glicemico: aiuta cioè a mantenere costanti i livelli di glucosio nel sangue aumentando anche il senso di sazietà. Ma scopriamo di più sulle noci brasiliane.

Proprietà e benefici delle noci del Brasile

Le noci brasiliane sono anche ricche di proteine e forniscono molta energia. Ma ecco tutte le sue proprietà.

Potenti antiossidanti: come abbiamo già anticipato le sue proprietà antiossidanti sono date prevalentemente dal selenio, di cui le noci del Brasile sono ricche, ma anche da vitamine E, vitamina C e zinco, elementi fondamentali non solo per combattere gli effetti dannosi dei radicali liberi, ma anche per prevenire alcuni tipi di tumore (colon e prostata) e malattie cardiache: basta assumere 200 grammi di noci brasiliane al giorno, che corrisponde a due noci, per usufruire di tutte le proprietà benefiche di questo alimento.

La vitamina E e la vitamina C presenti nelle noci del Brasile apporterebbero anche benefici alla fertilità maschile, proteggendo gli spermatozoi dai danni dei radicali liberi, aumentando la capacità fecondativa nell'uomo.

Abbassano il colesterolo: le noci del brasile contengono Omega 3, acido palmitoleico e acido oleico, elementi importanti che aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue e ad aumentare quello buono (HDL) prevenendo così anche ictus e attacchi di cuore.

Favoriscono la digestione e sono ottime in caso di stitichezza: le fibre alimentari contenute nelle noci del Brasile aiutano sia a favorire la digestione che la motilità intestinale aiutando in caso di stitichezza. Inoltre prevengono il gonfiore addominale e le ulcere gastriche.

Aiutano a dimagrire e tengono sotto controllo la glicemia: anche se può sembrare un controsenso, perché sono molto caloriche, le noci brasiliane possono contribuire alla perdita di peso grazie alle fibre e alle proteine che contengono e che aiutano ad aumentare il senso di sazietà: in questo modo si assumono meno cibi durante la giornata. La dose ideale sono due o tre noci al giorno come spuntino. Inoltre hanno un basso indice glicemico quindi, consumate con gli altri alimenti, rallentano la digestione evitando i picchi glicemici.

Fanno bene a muscoli e ossa: le noci del Brasile contengono magnesio, un elemento importante per i muscoli perché aiuta a prevenire la formazione di acido lattico e quindi i dolori muscolari. Inoltre il rame presente in questi semi oleosi è ottimo per rinforzare le ossa, oltre a favorire l'assorbimento di ferro da parte dell'organismo.

Benefici per pelle e capelli: lo zinco e gli altri antiossidanti contenuti nelle noci brasiliane proteggono la pelle dall'acne: oltre a mangiarle è possibile spalmare il loro olio direttamente sul viso. Inoltre il contenuto di selenio è ottimo per la salute dei capelli e per prevenirne la caduta.

Come consumare e conservare le noci brasiliane

Le noci del Brasile le troviamo in vendita ancora con il guscio. Per consumarle bisogna quindi prima estrarle e, per farlo, possiamo adottare due metodi: o si inseriscono nel forno caldo per 15 minuti oppure si surgelano: il freddo infatti aiuta a far venire via facilmente il guscio. Oltre che da sole le noci brasiliane sono ottime se consumate con il cioccolato anche per la preparazione di snack e dolci.

Una volta acquistate, le noci del Brasile vanno conservate in un luogo fresco e asciutto per massimo un mese: meglio non esporle all'aria o alla luce del sole perché possono irrancidire. Inoltre una buona conservazione è importante anche perché le noci brasiliane contengono una sostanza, l'aflatossina, che ha effetti cancerogeni: si tratta di una sostanza che viene prodotta da un fungo e che si sviluppa con l'umidità e il caldo. Se conservate nel modo giusto hanno invece proprietà antitumorali, come abbiamo visto.

Controindicazioni

Anche se sono benefiche per la salute, le noci del Brasile, sono anche molto caloriche per questo è bene non esagerare con il consumo che deve limitarsi a due o tre noci al giorno. Inoltre, anche se aiutano a prevenire le malattie cardiache, sono sconsigliate a chi ha problemi già in atto. Chi soffre di malattie cardiache quindi, dovrà consultare il medico prima di inserirle nella propria alimentazione.