Nicoletta Romanoff sta vivendo un periodo particolarmente felice della sua vita sentimentale, lo scorso fine settima ha infatti sposato l'allenatore di rugby Federico Alverà, con il quale un anno e mezzo fa ha avuto la quarta figlia Anna. I due hanno pronunciato il fatidico sì durante una cerimonia da sogno a Bolgheri, nella maremma livornese, alla quale hanno proso parte i parenti e gli amici più stretti. Non è la prima volta che l'attrice compie un passo tanto importante, lo aveva già fatto nel 1999 con Federico Scardamaglia, dal quale però ha divorziato nel 2004 dopo essere diventata mamma di Francesco e Gabriele. Negli anni successivi ha avuto una relazione con il collega Giorgio Pasotti, dal quale ha avuto la terza figlia Maria. Nelle ultime ore ha deciso di convolare a nozze per la seconda volta, dando il meglio di sé in fatto di look. La Romanoff si è infatti cambiata d'abito nel corso della sua giornata speciale ma, tra tulle e trasparenze, l'effetto è sempre stato principesco.

Le seconde nozze di Nicoletta Romanoff

Nicoletta Romanoff e Federico Alverà si sono sposati lo scorso weekend in Toscana, coronando il loro sogno d'amore dopo diversi anni di fidanzamento e una figlia insieme. Hanno pronunciato il fatidico sì durante una cerimonia religiosa in una chiesa di Bolgheiri, nella maremma livornese, e dopo si sono spostati con parenti e amici al Castagneto Carducci, allestito con fiori e grappoli d'uva in omaggio al Chianti. I due sono arrivati alla location a bordo di una romantica carrozza, successivamente hanno cenato in compagnia degli ospiti e infine si sono dati a un divertente karaoke e alle danze scatenate, continuando a festeggiare fino a tarda notte.

I due abiti da sposa di Nicoletta Romanoff

Per le seconde nozze Nicoletta Romanoff ha seguito la moda più gettonata tra le star quando si parla di matrimonio: sfoggiare due diversi abiti da sposa nel corso della propria giornata speciale. L'attrice è diventata protagonista prima di una cerimonia religiosa in chiesa, in occasione della quale ha indossato un romantico vestito in tulle bianco firmato da Luisa Beccaria, caratterizzato da una gonna ampia e gonfia e da un corpetto senza maniche dal profondo scollo a V. Per completare il tutto non ha rinunciato al velo, che è andato ad arricchire un elaborato raccolto decorato con un cerchietto di fiori, e al bouquet, realizzato con degli originali grappoli d'uva. Poco prima del party serale si è cambiata e ha puntato su un look meno pomposo ma ugualmente principesco. È passata a una sorta di chemisier bianca di Philosophy di Lorenzo Serafini con la gonna lunga decorata con delle rouches sulla parte finale e un corpetto accollato con le maniche trasparenti. L'attrice si è poi sciolta i capelli, lasciandoli al naturale e avendo così la possibilità di scatenarsi liberamente senza preoccuparsi di rovinare l'acconciatura. Insomma, la Romanoff ha dimostrato di essere una regina in fatto di eleganza: in quante si espireranno al suo stile semplice ma super raffinato per il matrimonio?