Nicola Formichetti ha detto addio a Diesel dopo 4 anni di collaborazione. Lo stilista italo-giapponese ha infatti rinunciato al suo ruolo di direttore creativo del brand per il quale aveva intrapreso un percorso creativo molto particolare che l'aveva portato alla rottura con le sue radici nel denim. A questo punto, l'azienda è rimasta senza designer ma di sicuro presto comunicherà il nome dello stilista che firmerà le prossime collezioni.

Nicola Formichetti lascia Diesel

Nicola Formichetti ha annunciato che lascerà Diesel, il marchio italiano di cui era diventato direttore creativo nel 2013. La decisione sarà ufficiale a partire dalla fine dell'anno, quando il contratto arriverà al termine e non verrà più rinnovato. “Voglio ringraziare Nicola per la sua collaborazione negli ultimi anni, i quali resteranno un momento speciale nella storia del nostro marchio”, ha dichiarato in un comunicato stampa ufficiale Renzo Rosso, fondatore di Diesel e capo del gruppo OTB. Formichetti ha avuto il merito di rivisitare i pezzi più iconici del brand, rendendoli attuali e glamour, così da rilanciarli e da valorizzare i valori di libertà e originalità che hanno sempre caratterizzato Diesel. Ora lo stilista si dedicherà con  più dedizione al suo brand Nicopanda, per il quale ha lanciato un'esclusiva capsule collection di streetwear in vendita su Amazon. L’annuncio dell'addio di Nicola Formichetti coincide con la nomina del nuovo CEO del gruppo Only The Brave, Ubaldo Minelli, notizia ufficializzata all'inizio di dicembre. A questo punto, non si può fare altro che attendere il nome del nuovo direttore artistico che firmerà le prossime collezioni Diesel.