Clare e Darren Boitelle sono due genitori e, quando hanno saputo che avrebbero avuto due figlie gemelle, si sono sentiti al settimo cielo. Neve e Belle, le due piccole, sono nate premature il 10 novembre 2012 e fin dal primo momento hanno dovuto combattere per sopravvivere. Sono rimaste infatti sotto osservazione all’ospedale St. James di Leeds e dopo soli 5 mesi di vita ad entrambe è stata diagnosticata una forma acuta di leucemia linfoblastica. I due coniugi si sono accorti che qualcosa non andava quando Neve ha cominciato a rifiutare gli alimenti e a presentare dei lividi sul corpo.

La piccola, dopo 15 giorni di chemioterapie aggressive, è infatti morta, lasciando nel dolore e nella disperazione i suoi giovani genitori. Poco tempo dopo, anche Belle ha cominciato a presentare dei sintomi simili. E’ stata infatti ricoverata al Leeds General Infirmary, ma purtroppo non ce l’ha fatta. E’ riuscita a sopravvivere quasi due anni prima di perdere la vita tra le braccia della sua mamma e del suo papà. “I nostri cuori e le nostre anime si sono rotte per sempre. E’ stato un viaggio straziante. Le nostre belle e coraggiose principesse se ne sono andate via troppo presto”, ha dichiarato Clare.

Alla famiglia Boitelle oggi rimane solo Hiro, il fratello maggiore di 7 anni che si è goduto le sue sorelline solo per 3 mesi. I genitori in lutto ora intendono impegnarsi nella raccolta di fondi da dare in beneficenza ai malati di cancro. Il loro obiettivo è rendere le persone più consapevoli di una malattia come la leucemia linfoblastica infantile, che colpisce molti più bambini di quanto si potrebbe pensare.