Alexandra Smith è una donna di 26 anni, viene da Renfrewshire, in Scozia, e di recente è diventata mamma. Nel momento in cui ha scoperto di essere incinta, si è sentita felicissima, tanto da non vedere l'ora di ammirare la bimba che portava in grembo, anche solo attraverso una scansione. Quando è andata a fare la prima ecografia al Royal Alexandra Hospital di Paisley, però, è rimasta scioccata. Quando le è stata mostrata l'immagine della bimba che portava in grembo, ha notato qualcosa di molto particolare: somigliava a un enorme pappagallino.

Inizialmente non ha potuto fare a meno di preoccuparsi, temendo che la piccola avesse qualche problema di salute, alla ventesima settimana di gravidanza ha fatto un'altra scansione e ha capito che si era trattato di un malinteso. A causare l'inconveniente erano state le mani della piccola, posizionate in maniera tale da dare l'impressione di essere un becco. "Mentre stavo facendo la scansione mi sono sentita sollevata dal fatto di avere una bambina sana ma non ho potuto fare a meno di ridere, in precedenza somigliava davvero a un uccello", ha spiegato Alexandra.

Oggi Skye è nata ed è una bimba felice e in salute e ha riempito la vita della mamma d'amore. Ancora oggi, però, la donna e tutti i suoi familiari scoppiano a ridere ogni volta che riguardano quell'ecografia: pensare al fatto che aveva concepito un pappagallo è qualcosa che scatena l'ilarità di tutti. Alexandra ha intenzione di mostrare quell'immagine anche alla figlia in futuro, è sicura del fatto che anche lei la troverà divertente.