Era una ragazzina come tante, una giovane tredicenne felice e allegra che amava passare il tempo con le amiche, truccarsi di nascosto dalla mamma e pubblicare seflie divertenti sui social network. Lei si chiamava Athena Orchard, aveva 13 anni e oggi non c'è più a causa di un grave cancro che ha stroncato la sua giovane vita. Fin da quando ha scoperto di avere un tumore alle ossa Athena non si è arresa, non si è mai abbattuta, ha lottato ogni giorno per sopravvivere, lo ha fatto con forza, tenacia e soprattutto con ottimismo ed allegria. Anche durante la malattia non ha mai perso occasione per sorridere, per essere felice e per continuare a vivere la sua vita come una normale tredicenne che non dovrebbe preoccuparsi della salute.

Putroppo Athena non ce l'ha fatta, ha perso la sua battaglia, il tumore alle ossa ha vinto, ma la sua morte non passerà sotto silenzio. La ragazza prima di spegnersi ha lasciato un messaggio di speranza, un vero e proprio insegnamento per i suoi cari e non solo: 3000 parole scritte dietro uno specchio con un pennarello, nascoste per essere trovate solo dopo la sua morte. Athena chiusa nella sua cameretta ha preso in mano un pennarello ed ha iniziato a scrivere una lunga lettera di 3000 parole dietro lo specchio che aveva vicino al letto. Quello di Athena è un vero e proprio inno alla felicità, attraverso le sue parole tenta di spingere i cari ad avere forza e ad andare avanti.

I genitori della ragazzina hanno trovato il commovente messaggio mentre riordinavano la cameretta di Athena dopo la sua scomparsa. Inizialmente lo shock, poi la commozione leggendo le splendide parole scritte da una bambina di soli 13 anni. "La felicità dipende da noi. Forse non è la fine del percorso, ma il percorso stesso – scrive la teenager – La felicità è una direzione, non una destinazione". Nel suo scritto parla poi dell'amore "L'amore è raro, è come il vento: si può sentire, ma non si può vedere. La vita è un gioco per tutti e l'amore è il premio". Athena prosegue poi tentando di dare forza ai genitori "Siate felici, siate liberi: è l'unico modo per rimanere per sempre giovani. Niente dura, la gente cambia" e conclude dicevndo: "Non c'è bisogno di piangere, perché so che sarete sempre al mio fianco".