Essere donna non è semplice, significa ritrovarsi ogni giorno a combattere non solo contro delle terribili discriminazioni di genere ma anche contro degli stereotipi di bellezza così esigenti da essere irreali e irraggiungibili. Spesso, infatti, si dimentica che il corpo femminile funziona in maniera completamente diversa da quello degli uomini, dunque nella maggior parte dei casi non basta sottoporsi semplicemente a un allenamento più duro per dire addio alle imperfezioni. A spiegarlo con maggiore precisione è stata Hayley Madigan, una personal trainer di 28 anni di Portsmouth. Nonostante pratichi attività fisica regolarmente per lavoro, ha la cellulite ma, piuttosto che vergognarsene, la mette in mostra.

Perché il corpo femminile tende a trattenere il grasso

Hayley Madigan sa come funziona il corpo femminile ed è per questo che si serve dei social per diventare paladina di body positivity. È ormai risaputo che, per paura di essere considerate poco attraenti o brutte, le donne si lasciano sottomettere da inutili stereotipi ma la verità è che, per quanto possano seguire diete rigorose ed allenamenti intensi, non potranno mai sconfiggere la loro vera natura. In un post in cui ha messo con orgoglio la cellulite in mostra ha infatti spiegato:

Agli uomini che insistono nell'offrire i loro consigli non richiesti alle donne: per favore, informatevi sulla fisiologia femminile. Siamo diverse dagli uomini, fisicamente tratteniamo di più il grasso corporeo e lo faremo sempre. Perché? È a causa degli ormoni che ci permettono di procreare, dobbiamo avere più grasso degli uomini. Smettila di dirci di lavorare più duramente in palestra, di dirci che la nostra pelle è flaccida o che i nostri glutei devono essere più sodi. Smettetela di dirci che non dobbiamo accettarci perché abbiamo la cellulite. Oggi mi è stato detto: "Sembri accontentarti di tutta questa cellulite, non devi, puoi impegnarti di più negli allenamenti". Commenti del genere sono meschini e scorretti, legittimano chi consiglia alle donne di cambiare perché il loro corpo non è "bello da guardare". Ragazze, per favore, non ascoltateli mai. Questo è un post che odia gli uomini, fatta eccezione per quelli che capiscono la fisionomia di una donna e ci apprezzano per quello che siamo.

Insomma, le curve procaci, le maniglie dell'amore e i chiletti di troppo che tanto si odiano tenderanno ad accumularsi sempre con facilità sul corpo femminile perché necessari per la procreazione. È arrivato dunque il momento di smetterla di ascoltare i commenti offensivi di chi non conosce la realtà: ogni donna è bella così com'è, anche e soprattutto quando impara ad accettare la cellulite.