La mosca bianca è tra i parassiti più pericolosi per le nostre piante. Si tratta di un insetto molto piccolo, di circa 2 millimetri di grandezza, per questo molto difficile da eliminare. Attacca con molta facilità le serre, in quanto predilige l'ambiente caldo umido, ma si nutre anche di  molte piante ornamentali come begonie, gerani, fucsia, ciclamino e le piante di agrumi, in particolare il limone. Si ciba della linfa delle piante e si riproduce velocemente, anche per questo eliminare la mosca bianca può essere un'impresa molto complicata. Esistono però alcuni efficaci rimedi naturali e fai da te per distruggere la mosca bianca e liberare le nostre piante da questo temibile parassita. Vediamo quali sono!

La mosca bianca di solito si colloca dietro le foglie delle piante e lì inizia a nutrirsi della linfa. Ciò causa l'ingiallimento della foglie e l'indebolimento della pianta che, se non curata, muore. Succhiando la linfa favoriscono il diffondersi di virus e batteri producendo molta melata che comincia pian piano a rivestire tutta la foglia. In questo modo la pianta è più soggetta a malattie virali e fumaggini. Come abbiamo già detto, hanno un ciclo riproduttivo molto rapido che rende più difficile combattere questo parassita: le larve della mosca bianca sono poi ricoperte da una patina simile alla cera che le protegge dai comuni prodotti contro i parassiti.

Mosca bianca: i rimedi naturali per eliminarla

È possibile eliminare la mosca bianca senza ricorrere ai rimedi chimici ma utilizzando solo dei semplici rimedi casalinghi con prodotti naturali e facili da reperire. Vediamo quali sono i più efficaci per combattere la mosca bianca ed eliminarla una volta per tutte dalle nostre piante.

Trappole cromotropiche: un metodo naturale molto semplice per eliminare la mosca bianca sono le trappole cromotropiche che possiamo realizzare con cartoncini, nastri o oggetti di plastica gialli, colore che attira la mosca bianca, cosparsi di collante per imprigionarle. Le trappole devono essere poste almeno a 20 centimetri sopra la pianta.

Insetti che si nutrono delle larve: questo metodo è adatto sia per distruggere le larve che per proteggere le piante. Si tratta di inserire all'interno di serre o giardini l'encarsia formosa una particolare vespa molto piccola, che deposita le sue uova sulle larve (neanidi) della mosca bianca, che verranno mangiate dopo la loro schiusa. Quando si utilizza questo metodo è importante non fare ricorso a insetticidi che potrebbero rallentare lo sviluppo di questa utile vespa predatrice. Il periodo ideale è l'estate.

Insetticida organico a base di aglio, cipolla e peperoncino: per debellare la mosca bianca possiamo anche creare un repellente naturale con sostanza antibiotiche preparando un mix con uno spicchio di aglio e tre cipolle a fette con la buccia, tre peperoncini piccanti e un bicchiere di acqua. Frullateli insieme e poi filtrate il tutto lasciando riposare per un paio di giorni. Preparatevi poi a spruzzarlo sulla pianta colpita dalla mosca bianca diluendolo in quattro litri di acqua. Utile anche contro afidi e ragnetto rosso. Se non avete tutti gli ingredienti potete anche preparare un infuso di aglio, molto utile soprattutto per eliminare le larve: schiacciatene uno spicchio, mescolatelo con acqua e applicatelo sulla pianta pulendo singolarmente le singole foglie.

Sapone molle: conosciuto anche come sapone potassico, lo potete trovare nei negozi per l'agricoltura o in farmacia. Questo sapone vegetale agisce sui tessuti molli dell mosca bianca asfissiandola, in quanto respira attraverso la pelle. Sciogliete 50 grammi di sapone molle in 4 litri di acqua calda, una volta raffreddata spruzzatela sulle piante colpire dal parassita. Utilizzate questo metodo al mattino presto evitando le ore più calde.

Olio di neem: anche l'olio di neem può essere un ottimo insetticida per eliminare la mosca bianca. Unite ‬5‭ ‬ml di olio di neem, 2 ml di sapone molle, e 1 litro di acqua calda. Fate sciogliere bene gli ingredienti, lasciate raffreddare e utilizzatelo entro le otto ore dalla preparazione, altrimenti perde di efficacia. Agitate il flacone e spruzzate la miscela soprattutto nella parte inferiore delle foglie. Da utilizzare una volta a settimana.

Piretro contro le infestazioni: il piretro è una sostanza che viene estratta da fiori simili alle margherite che potete acquistare nei negozi di giardinaggio. Risulta molto efficace se utilizzato su insetti che non sono dotati di una corazza resistente, per questo è adatto anche per la mosca bianca. L'unico problema è che non è un insetticida selettivo, oltre ai parassiti dannosi può eliminare anche gli insetti utili alle piante. È quindi un trattamento da riservare a quelle piante che sono state infestate in maniera consistente dalla mosca bianca o da altri parassiti, come gli afidi.