Il corpo senza vita è stato trovato dal suo assitente questa mattina, alle 10:30 del 17 marzo, nel suo appartamento di New York, al numero 200 di Eleventh Avenue. Era una designer affermata e di successo, grandi star come Angelina Jolie e Kesha avevano scelto di indossare alcune delle sue creazioni. Dal 2001 era legata sentimentalmente a Mick Jagger. Sembra che L'Wren Scott abbia scelto di togliersi la vita impiccandosi con una sciarpa, ma il medico legale ancora non ha reso noti i motivi del decesso. Aveva 47 anni.

L'Wren che sognava lo sfavillante mondo della moda

Il suo vero nome era Luann Bambrough, fu adottata da una famiglia di mormoni. Dopo aver passato l'adolescenze a Roy, piccola cittadina ello Utah, aveva scelto di allontanarsi dal paese natale e dall'educazione rigida dei genitori per trasferirsi a Parigi e seguire il sogno di una sfafillante carriera nel mondo della moda. Una volta diplomata l'input per abbanodare Roy arriva quando Bruce Weber la nota su un set fotografico e le consiglia di tentare la carriera di modella. Nel 1985 decide di volare a Parigi dove inizia immediatamente a lavorare, i primi passi nel fashion system sono semplici per la ragazza dal fisico statuario che misura ben 1,93 di altezza. Nella capitale dell'alta moda francese entra in contatto con grandi artisti come Guy Bordin ed inizia a collaborare con celebri marchi tra cui Thierry Migler e Chanel.

Il successo e le collaborazioni con grandi fotografi e star

Il ruolo di modella comincia a starle stretto e nonostante il successo decide di lasciare Parigi. Vola in California dove agli inizi degli anni '90 comincia a lavorare come stylist curando i look degli shooting firmati dai più celebri fotografi dell'epoca, Herb Ritts a Helmut Newton in primis. Tra i suoi primi lavori una cmpagna di cui era protagonista la star per eccellenza, Elizabeth Taylor. Entrando in contatto con le star inizia a muovere i primi passi nel cinema collaborando su diversi set hollywoodiani come costumista. Disegna i costumi per film come Ocean's Thirteen, Eyes Wide Shut, e Shine.

"Little Black Dress", la prima collezione di L'Wren Scott

La sua grande passione per i gioielli e gli accostamenti vistosi e soprattutto il grande amore per la sartoria la spinge a voler creare da sola gli abiti da far indossare a modelle ed attrici, decide dunque di intraprendere la carriera di designer e nel 2006 lancia la prima collezione che porta il suo nome. E' una delle prime stiliste a voler eliminare il concetto di stagione e sceglie di non legare le sue creazioni ad un periodo preciso dell'anno. La collection d'esordio viene chiamata "Little Black Dress" ed è composta esclusivamente da abiti neri, essenziali ed estremamente eleganti, tutti versatili e facilmente adattabili a situazioni differenti. In pochi anni le celebrtities si accorgono del talento di L'Wren e iniziano ad indossare le sue creazioni per occasioni importanti ed eventi di spicco come gli Oscar. Sui differenti red carpet sfilano i suoi abiti da sera indosso a Sarah Jessica Parker, Amy Adams e Nicole Kidman e persino Michelle Obama non resiste a suo stile.

Il marchio continua ad espandersi

Bois de Boulogne è il nome della collezione invernale del 2009, celebre perchè segna il lancio della prima linea di scarpe firmate L'Wren Scott, la collezione P/E del 2010, invece, segna un altro debutto, quello nel mondo del beauty, la designer infatti collabora con Lancôme per una linea di prodotti di bellezza. La stilista vuole vestire interamente le sue clienti per questo, rispettivamente nel 2011 e nel 2012, lancia una linea di borse e di occhiali. L'Wren non è ancora contenta. A Natale del 2013 sceglie di avvicinarsi ad un pubblico differente e crea in collaborazione con Banana Republic una capsule collection low cost per rendere accessibile a tutti le sue originali creazioni.

L'Wren cancella l'ultimo fashion show

Durante l'ultima Fashion Week di Londra, tenutasi lo scorso febbraio, la Scott avrebbe dovuto presentare la nuova collezione disegnata per l'inverno 2015. Lo show previsto per il 16 febbraio 2014 è stato però cancellato, in quell'occasione la designer spiegò che a causa di alcuni ritardi nella produzione la sfilata non poteva andare in scena. L'ultima sfilata rimane dunque quella organizzata a Londra nel settembre 2013, osservando i modelli in passerella si sente forte il "tocco cinematografico" ed ultra femminile di L'Wren, una stilista che per tutta la vita è stata a contatto con donne bellissime e su di loro ha immaginato i suoi abiti. Entrando in contatto con le grandi icone di ieri e di oggi ha costruito la sua estetica, glamour ma mai eccesiva, un'estetica in cui il taglio perfetto e l'attenzione per i dettagli convivono con un spirito libero e creativo, con una visione innovativa e fuori degli schemi, la visione di L'Wren Scott.