Ricordate la foto "American Girl in Italy", realizzata nel 1951 da Ruth Orkin? Raffigurava una bellissima donna americana che si aggirava tra le strade di Firenze, attirando l'attenzione di tutti quelli che la circondavano. La protagonista di quello scatto si chiamava Ninalee Allen Craig ed è deceduta a 90 anni in un ospedale di Toronto lo scorso 2 maggio a causa di un cancro che la affliggeva da tempo. Il tragico evento ha portato nuovamente l'attenzione su quell'immagine, da sempre criticata per il suo maschilismo. In realtà, però, l'obiettivo era completamente diverso: dimostrare che una donna straniera riesce sempre a destare ammirazione e curiosità.

Qual è il significato della foto "American girl in Italy"?

"American girl in Italy" è lo scatto realizzato negli anni '50 da Ruth Orkin per il servizio "Quando viaggi da sola" pubblicato su Cosmopolitan. La protagonista era una giovanissima Ninalee Allen Craig, morta qualche giorno fa a 90 anni a causa di un tumore. All'epoca la modella aveva 23 anni ed era bellissima, era vestita di nero, portava un abito accollato e lungo fin sotto al ginocchio, uno scialle, dei sandali bassi e i capelli tirati all'indietro e, nonostante avesse un look sobrio, era capace di attirare gli sguardi dei giovani italiani che passeggiavano tra le strade di Firenze o che erano seduti sulle loro vespe. Fin dal momento in cui è stata diffusa, quella foto ha destato non poche critiche, soprattutto da parte delle femministe. Il motivo? Veniva considerata un simbolo di maschilismo e sessismo. Oggi, però, per onorare la memoria di Ninalee Allen Craig, detta "Jinx", si è voluto spiegare ancora una volta il vero significato nascosto dietro l'immagine. La didascalia recitava: "Pubblica ammirazione… non vi agitate, in Italia è normale, i galantuomini sono più rumorosi degli uomini americani".

La vita di Ninalee Allen Craig dopo essere apparsa nella foto

A dispetto di quanto si potrebbe pensare, quel fare da playboy dei protagonisti della foto non voleva essere sinonimo di sessismo ma piuttosto di ammirazione e curiosità. La famiglia della Allen, però, non lo ha mai compreso ed è rimasta inorridita di fronte quell'atteggiamento della figlia, non sapendo che avesse visitato l'Italia "in quel modo". Negli anni successivi la modella ha sposato un conte vedovo di Treviso, Achille Passi, i cui genitori avevano chiesto di eliminare il nome dalla didascalia dello scatto per non destare scalpore. Dopo aver divorziato nel 1970, è tornata a New York, dove ha conosciuto Robert Cross Craig, il futuro marito, che ha riconosciuto in uno degli uomini della foto il suo partner d'affari in Italia Carlo Marchi. Insomma, quell'immagine ha decisamente cambiato la vita della Allen, tanto che ancora oggi dopo la sua morte se ne continua a parlare. In quante trovano la scena familiare a più di 60 anni di distanza?