201 CONDIVISIONI
9 Ottobre 2015
16:22

Molestata sul bus e protetta da uno sconosciuto, cerca il suo eroe sui social

Kaitlyn è una ragazza di 30 anni e giovedì scorso è stata molestata sessualmente su un bus di Londra. Per fortuna, uno sconosciuto è intervenuto e l’ha protetta. Oggi, va alla ricerca di quell’uomo sui social.
A cura di Valeria Paglionico
201 CONDIVISIONI

Kaitlyn Regehr è una ragazza di 30 anni e giovedì scorso, mentre era su un mezzo pubblico nel quartiere londinese Shepherd's Bush, è stata vittima di molestie. Uno sconosciuto infatti le ha palpato improvvisamente il sedere. Per fortuna un uomo è intervenuto in suo soccorso ed è riuscito a cacciarlo via.

Oggi, Kaitlyn cerca il suo salvatore sui social. Ha postato su Instagram e su Facebook una sua foto con su scritto “Grazie” e nella didascalia ha aggiunto:

Un grazie all'uomo sul bus 207 in direzione Acton, alto, capelli scuri, elegante e con la barba. Grazie per aver detto qualcosa quando quell'uomo mi ha afferrato. Grazie per aver insistito che non era accettabile. Soprattutto, grazie per avergli detto: ‘non hai donne nella tua vita? Non hai una madre, una sorella? Potrebbe essere tua sorella… lei è la sorella di qualcuno' e così facendo mi ha reso una persona ai suoi occhi. Ti ringrazio non solo perché ti sei alzato per me o perché mi hai fatto sentire al sicuro ma perché mentre andavi a casa, in questa grande città potenzialmente anonima, hai umanizzato quello che era accaduto.

Il post ha ricevuto 23mila condivisioni, segno che gli utenti dl web vogliono davvero aiutare questa ragazza a trovare quell’uomo gentile. Questa storia ha dimostrato che le persone rispettose e serie esistono ancora, anche in una grande metropoli come Londra, dove tutti sembrano non voler vedere le assurdità che ogni giorno succedono tra le sue strade. La ricompensa che spetterà a quest’uomo non appena uscirà allo scoperto? Naturalmente una pinta di birra offerta da Kaitlyn.

201 CONDIVISIONI
Lo sconosciuto nel treno le lascia un biglietto, lei cerca di ritrovarlo sui social
Lo sconosciuto nel treno le lascia un biglietto, lei cerca di ritrovarlo sui social
Distanza sociale in ufficio: le postazioni per lavorare protetti e in sicurezza
Distanza sociale in ufficio: le postazioni per lavorare protetti e in sicurezza
Addio foto sotto la gonna, una legge difende le donne molestate sui social
Addio foto sotto la gonna, una legge difende le donne molestate sui social
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni